Cna, L’Adriatico delle imprese: la moda teramana sale in cattedra a Tirana

Le ultime dal CNA Abruzzo | Pescara – 10 marzo 2017. La pelletteria abruzzese sale in cattedra in Albania, per insegnare agli aspiranti imprenditori del Paese delle Aquile tutti i segreti delle produzioni di qualita': dal disegno al prodotto finale, passando per il cartamodello e la realizzazione di prototipo di una borsa o una valigia. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio informativo del CNA Abruzzo. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 09, anche sulle pagine del portale web della Confederazione Nazionale Artigianato e PMI Abruzzo, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. A vestire i panni del docente c’e’ Giovanni Di Michele, l’imprenditore teramano titolare di un’azienda con sede nel nucleo industriale di Mosciano, e che rappresenta da anni una delle punte d’eccellenza assoluta del made in Abruzzo. Di Michele e’ da alcuni giorni a Tirana per prendere parte, come insegnante, all’accordo di collaborazione sottoscritto dal ministero del Welfare albanese con le Cna d’Abruzzo e di Fermo – il progetto si chiama ‘Fashion Vet Al’ – che si sono impegnate “a organizzare attivita’ di formazione a favore di giovani e persone in via di occupazione”. Il piano, che si articola in 80 ore complessive di formazione, assegna proprio alla confederazione artigiana abruzzese e ai partner marchigiani il compito di coordinare l’attivita’ formativa e di scegliere i docenti. Di Michele, in Albania con il responsabile dell’area Internazionalizzazione delle imprese della Cna Abruzzo, Mirco Mirabilio, e’ stato scelto proprio grazie all’elevato standard di qualita’ che le sue produzioni hanno raggiunto, in un settore che da sempre rappresenta una dei biglietti da visita piu’ qualificati del settore della moda regionale. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa del CNA Abruzzo.