Abruzzo, Consiglio regionale. Marcozzi in merito a project financing ospedale di Chieti

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 15 marzo 2017. “Leggere che l’assessore Paolucci lamenta la mancanza di proposte alternative al Project Financing per il nuovo Ospedale di Chieti dovrebbe far sorridere, se non ci fossero in ballo milioni e milioni di euro di soldi pubblici. Probabilmente l’Assessore Paolucci non ha seguito il lavoro dell’opposizione del M5S, che da oltre due anni traccia una strada alternativa a quella che, a nostro avviso, sara’ la piu’ grande speculazione finanziaria della storia d’Abruzzo”.  Ha dichiarato la consigliera del M5S Sara Marcozzi che ha aggiunto: “Ormai lo sanno anche le pietre, il M5S non e’ contrario al nuovo ospedale. Lo riporta una nota diffusa, poco fa, dal servizio informativo del Consiglio Regionale. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 14, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Auspichiamo una realizzazione dello stesso ma senza far ricorso al “progetto di finanza”. Vogliamo, come abbiamo piu’ volte specificato che ASL e Regione ricorrano al fondo nazionale per l’Edilizia Sanitaria, a una parte di fondi regionali e, qualora fosse necessario, a Cassa Depositi e Prestiti, mantenendo in questo modo la gestione diretta di tutti i servizi. In questo modo Asl e Regione risparmierebbero almeno 700 milioni di euro, non cedendo al privato la gestione, dunque i profitti, dei servizi collegati all’ospedale”. “Queste proposte sono state piu’ volte comunicate alla maggioranza con atti, conferenze stampa e addirittura un consiglio regionale straordinario – precisa Marcozzi – il fatto che l’Assessore non le abbia volutamente ascoltate non significa certo che non esistano, magari non esiste da parte di chi ci governa la volonta’ politica di portarle avanti. Scegliere il PF, vista anche l’esperienza disastrosa di altre regioni come il Veneto, rappresenta una scelta politica che strizza l’occhio all’investimento privato, piuttosto che all’unica reale necessita’ di realizzare un servizio sanitario efficiente e sicuro per i cittadini”. “La volonta’ di questo governo regionale sembra piu’ orientata a favorire il privato – aggiunge Sara Marcozzi – che a costruire una struttura valida, piu’ orientata a spendere invano denari pubblici che avere un nuovo ospedale costruito nel rispetto della normativa antisismica”. “Anche sui conti l’Assessore Paolucci sembra fare confusione. Il M5S non ha mai affermato che la costruzione del nuovo edificio ospedaliero sara’ di 3 miliardi di euro, come ha affermato l’Assesore. È il progetto di finanza presentato da Maltauro che attiene alla costruzione dell’edificio e alla gestione dei servizi connessi per 30 anni ad arrivare, nel complesso, ad una cifra che sfiorera’ i 3 miliardi. Ragione per cui – conclude la consigliera pentastellata – l’attenta analisi da parte della ASL e del RUP e’ da noi apprezzata perche’ oculata e responsabile, perche’, evidentemente, ha a cuore le sorti e il futuro di una intera regione. Stessa attenzione non vediamo ne’ da parte dell’assessore Paolucci e, tantomeno, da parte del Presidente D’Alfonso. Ma, oramai, in quasi tre anni di governo, lo hanno capito tutti gli abruzzesi.” In SecondaPagina su AN24. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente.