Terremoto di M2.6 del 20-03-2017 ore 05:37:38 in provincia/zona L’Aquila

L'Aquila

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (I.N.G.V.) ha rilevato poco fa, attraverso la sua rete di sensori, una scossa di terremoto. Un terremoto di magnitudo ML 2.6 è avvenuto nella provincia/zona L’Aquila il 20-03-2017 05:37:38 (UTC) , con coordinate geografiche (lat, lon) 42.57, 13.34 ad una profondità di 10 km. Il terremoto e’ stato rilevato e localizzato da: Sala Sismica INGV-Roma. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio informativo del INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia). Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 07, anche mediante il sito internet del INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), attraverso il quale sono stati diffusi i dettagli e le informazioni attinenti alla scossa. Il terremoto è stato rilevato e localizzato a 24 Km a N di L’Aquila (66964 abitanti) e 31 Km a W di Teramo (54294 abitanti) . Di seguito riportiamo l’elenco dettagliato dei comuni che si trovano entro 20km dall’epicentro della scossa sismica.

Comune Provincia Distanza (km) Popolazione Cumulata Popolazione
Campotosto AQ 2 586 586
Capitignano AQ 6 680 1266
Amatrice RI 8 2646 3912
Montereale AQ 9 2812 6724
Crognaleto TE 11 1416 8140
Barete AQ 14 679 8819
Cortino TE 15 683 9502
Pizzoli AQ 15 3773 13275
Cagnano Amiterno AQ 15 1383 14658
Fano Adriano TE 16 354 15012
Cittareale RI 16 470 15482
Accumoli RI 16 653 16135
Pietracamela TE 18 304 16439
Borbona RI 18 650 17089

Articolo a cura della Redazione web AN24. Fonte: dati e dettagli pubblicati sul portale web del INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia). All’INGV e’ affidata la sorveglianza della sismicita’ dell’intero territorio nazionale e dell’attivita’ dei vulcani italiani attraverso reti di strumentazione tecnologicamente avanzate, distribuite sul territorio nazionale o concentrate intorno ai vulcani attivi.