Abruzzo, Consiglio regionale. Scuole di Sulmona: interpellanza di Bracco

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 22 marzo 2017.   Il Consigliere regionale Leandro Bracco ha presentato una interpellanza sulla vicenda della messa in sicurezza degli istituti scolastici di Sulmona. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio stampa del Consiglio Regionale. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 14, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Bracco chiede alla giunta regionale di sapere quali iniziative sono state assunte o si intendono assumere, per rimuovere i ritardi che si sono finora accumulati e se non si ritiene opportuno dover promuovere la costituzione di un apposito nucleo ispettivo che verifichi a stretto giro la situazione degli edifici scolastici sulmonesi informando tempestivamente il Consiglio regionale. Secondo il Consigliere di Sinistra Italiana e’ da tempo che la citta’ di Sulmona lamenta attenzioni su precisi interventi per la messa in sicurezza delle strutture scolastiche operanti sul territorio comunale come quella del Liceo Classico “Ovidio” ubicato nel cuore della citta’ . Una situazione che riguarda anche altri edifici come l’Istituto Tecnico “De Nino-Morandi” dove centinaia di giovani studenti di Sulmona sono costretti a spostarsi giornalmente fino a Pratola Peligna dove sono ospitati nella sede dell’Istituto Tecnico Industriale. Una vicenda intollerabile, secondo Bracco, che si rivolge alle Regione chiedendo anche l’istituzione di un tavolo tecnico tra Comune, Provincia e Regione per definire un crono programma sui lavori al “De Nino Morandi”, cosi’ come stabilito da un preciso ordine del giorno approvato dal Consiglio comunale di Sulmona. Per Bracco la situazione degli edifici scolastici di Sulmona stride con i recenti lavori che si stanno effettuando in citta’ per celebrare il bi-millenario ovidiano che nel mese di aprile vedra’ in citta’ l’arrivo del Presidente della Repubblica e di alcune delegazioni straniere. In SecondaPagina su AN24. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente.