De Palma: «Settimana che inizia all’insegna del tempo instabile anche sulla nostra Regione»

Meteo, il bollettino per l’Abruzzo | 03 aprile 2017. «La nostra Penisola e’ interessata dalla presenza di una vasta circolazione depressionaria, posizionata sul basso Tirreno, che determina condizioni di tempo instabile e a tratti perturbato soprattutto al meridione anche se, nelle prossime ore, la nostra Regione risentira’ della risalita di corpi nuvolosi, provenienti dal basso Adriatico, che favoriranno un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche, in particolar modo sul settore centro-orientale. Nelle prossime ore saranno possibili, infatti, rovesci diffusi su gran parte del settore orientale, in particolar modo nel pescarese, nel chietino e su alto Sangro, con fenomeni (meno frequenti ed intensi) che tenderanno poi a spingersi verso l’aquilano e verso la Marsica. E’ quanto riportato nel bollettino meteo elaborato da Giovanni De Palma, noto esperto meteo abruzzese, da anni, ormai, punto di riferimento per tutti coloro che seguono le previsioni meteo circa la nostra regione. Il bollettino e’ stato diramato alle ore 07, sul sito web abruzzometeo.org, portale dell’omonima associazione guidata proprio dallo stesso De Palma. Una graduale attenuazione della nuvolosita’ e dei fenomeni e’ prevista a partire dalla serata-nottata e nel corso della giornata di martedi’, anche se permarranno condizioni di instabilita’ pomeridiana che si manifesteranno soprattutto in prossimita’ dei rilievi e sul settore occidentale. Nella giornata di giovedi’ sembra probabile un ulteriore aumento dell’instabilita’ a causa dell’arrivo di impulsi di aria fredda provenienti dall’Europa centro-orientale che, se confermati, favoriranno anche una nuova diminuzione delle temperature.

Sulla base di tale analisi, il livello di attenzione in Abruzzo per eventuali fenomeni intensi viene stimato come relativamente basso e fissato a ‘L1′ su una scala che va da ‘0’ a ‘3’

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni iniziali di cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso sul teramano e sull’alto aquilano, mentre annuvolamenti piu’ consistenti interesseranno il settore meridionale, in particolar modo il chietino e l’alto Sangro, dove sin dal primo mattino il cielo risultera’ molto nuvoloso o coperto con rovesci diffusi, localmente a carattere temporalesco, in estensione verso il pescarese e, marginalmente, anche nel teramano, in successivo spostamento verso l’aquilano e la Marsica. Nevicate sui rilievi al disopra dei 1700-1900 metri. Dalla serata-nottata e’ prevista una graduale attenuazione della nuvolosita’ e dei fenomeni a partire dal teramano e dall’alto aquilano, in estensione verso le restanti zone entro la mattinata di martedi’. Temperature: In diminuzione nei valori massimi. Venti: Deboli dai quadranti orientali con occasionali rinforzi sul settore orientale e costiero. Mare: Generalmente mosso o molto mosso. » | A cura Redazione giornalistica AN24. Fonte: bollettino meteo a cura di Giovanni De Palma. In SecondaPagina su AN24.