Teramo. Polizia e lotta agli stupefacenti: i risultati

Le ultime notizie dalle Questure | Teramo – 03 aprile 2017. Da venerdì a sabato servizi straordinari a tutela soprattutto dei più giovaniDal 31 marzo al 1° aprile 2017, le articolazioni della Polizia di Stato della provincia di Teramo, come in ambito nazionale, hanno dato attuazione al “Progetto Pusher II”, volto al contrasto della commercializzazione di sostanze stupefacenti, dedicando un particolare impulso nella lotta a detta illegale attività specie tra i più giovani, raggiungendo i seguenti risultati. E’ stato tratto in arresto dagli Agenti del Commissariato di P.S. di Atri, con il supporto di unità cinofile antidroga della Questura di Pescara, un cittadino albanese, tale F.K., di 19 anni, trovato in possesso di 332 grammi di marijuana detenuta presso la sua abitazione di Roseto degli Abruzzi. I poliziotti, nella centralissima Piazza Dante, notavano nella notte di venerdì un giovane in atteggiamento sospetto. Immediatamente bloccato e perquisito è stato trovato in possesso di 3,5 grammi di marijuana occultata negli slip. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire, in una camera da letto, un barattolo contenente marijuana per un peso netto di gr. 11 ed altro involucro con rametti e foglie essiccate di marijuana per gr. 4,5, nonché materiale per la coltivazione delle piante. E’ stato così che gli Agenti hanno rinvenuto anche una “serra” smontata all’interno di un armadio, mentre nel salotto un bilancino di precisione . La perquisizione è stata proseguita poiché gli Agenti avevano notato che all’interno vi era una botola sul soffitto: saliti nel sottotetto vi hanno trovato una serra pienamente “attiva” per la produzione e la coltivazione della marijuana, costituita da una struttura con telaio in alluminio e tessuto a chiusura ermetica, con presa d’aria sulla parte superiore, al cui interno vi era una pianta in fiore, una lampada in funzione e nei pressi alcune confezioni di fertilizzanti e semi. Sono stati rinvenuti anche due vasetti di colore rosso contenenti foglie essiccate di marijuana del peso rispettivamente di gr. 152 e gr. 163. Sempre nell’ambito della stessa operazione Personale della Squadra Mobile ha dato esecuzione all’ordine di custodia cautelare in carcere del cittadino cinese L.M.D. di 24 anni, residente in Teramo, appartenente ad un sodalizio criminale dedito all’importazione dalla Cina di ketamina e metanfetamina. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio informativo della Questura di Teramo. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 17, anche mediante il canale web della Polizia di Stato, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Il provvedimento è stato emesso dalla Procura della Repubblica di Firenze e poliziotti di quella Questura hanno operato unitamente a quelli di Teramo. Gli Agenti della Squadra Mobile hanno denunciato poi in stato di libertà per detenzione a fini dispaccio di 25 grammi di hashish H.B, cittadino marocchino residente a Martinsicuro che già da qualche giorno era “ attenzionato” poiché sospettato di quanto poi gli Agenti hanno riscontrato. Altresì, hanno denunciato P.P., nato nel 1986, sempre residente in Teramo, poiché trovato in possesso, a seguito di perquisizione domiciliare di 48 grammi di hashish, 3 di cocaina e 1 di marijuana. Il personale del Commissariato di Atri, infine, nel pattugliamento notturno in Roseto degli Abruzzi, ha rinvenuto sabato notte in quella via Di Giorgio, in un’area verde, due involucri contenenti 7 gr. di hashish ed 1 gr. di marijuana. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa della Polizia di Stato. In PrimaPagina su AN24.