De Palma: «Attesa nuova intensa fase di maltempo dal pomeriggio-sera: torna il freddo»

Meteo, il bollettino per l’Abruzzo | 18 aprile 2017. «Sulla nostra Penisola la pressione e’ in diminuzione a causa dell’avvicinamento di un intenso nucleo di aria fredda, attualmente posizionato sull’Europa centrale, che, nelle prossime ore, scivolera’ verso le nostre regioni centro-settentrionali, favorendo un deciso peggioramento delle condizioni atmosferiche anche sulla nostra Regione, dove e’ previsto un deciso aumento dell’instabilita’, specie dal pomeriggio-sera, con rovesci e manifestazioni temporalesche, localmente anche di forte intensita’, temperature in sensibile diminuzione e nevicate sui rilievi intorno ai 1000-1200 metri, in ulteriore calo entro la nottata intorno ai 700-900 metri, specie nella giornata di mercoledi’. Tra mercoledi’ e giovedi’, inoltre, non si escludono rovesci di neve intorno ai 600-800 metri ma localmente anche a quote lievemente inferiori, mentre l’instabilita’ continuera’ a manifestarsi soprattutto sul settore centro-orientale e costiero con rovesci e possibilita’ di temporali, almeno fino alla giornata di venerdi’ con temperature che scenderanno abbondantemente al disotto delle medie stagionali. Una situazione meteorologica particolarmente insolita quella in arrivo, con l’aria fredda che determinera’ un marcato aumento dell’instabilita’ e, nei prossimi giorni, anche gelate notturne, specie sulle zone interne e nelle valli che si affacciano sul versante adriatico. Da stasera, inoltre, previsti venti settentrionali in rinforzo con locali forti raffiche specie sul settore orientale e costiero, specie durante i probabili temporali.

Sulla base di tale analisi, il livello di allerta in Abruzzo per eventuali fenomeni intensi viene stimato come moderato e fissato a ‘L2′ su una scala che va da ‘0’ a ‘3’. Nei casi di allerta meteo di livello 2, si invita a prestare attenzione per eventi che localmente potrebbero causare anche danni o situazioni insidiose.

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni iniziali di cielo sereno o poco nuvoloso al mattino, mentre nel corso della giornata assisteremo ad un graduale aumento della nuvolosita’, a partire dall’aquilano e dalle zone montuose, con rovesci e manifestazioni temporalesche, localmente di forte intensita’, accompagnate da raffiche di vento e da occasionali grandinate, attenzione. I fenomeni tenderanno ad estendersi, nel pomeriggio-sera, anche verso il settore orientale e costiero con raffiche di vento e temperature in sensibile diminuzione. Nevicate sui rilievi in calo intorno ai 1000-1200 metri, mentre dalla nottata la quota neve tendera’ ulteriormente ad abbassarsi intorno ai 700-800 metri, in ulteriore calo intorno ai 600-800 metri (ma localmente anche a quote inferiori) nelle giornate di mercoledi’ e giovedi’. Tempo molto freddo per la stagione ed instabile nella giornata di mercoledi’ con annuvolamenti e rovesci, piu’ probabili sul settore centro-orientale e costiero. Temperature: In generale e sensibile diminuzione a partire da stasera. E’ l’analisi meteo elaborata da Giovanni De Palma, uno dei maggiori esperti meteo nel panorama abruzzese, la cui esperienza trentennale nella materia lo rende voce autorevole nel settore scientifico. Il contenuto del bollettino meteo, nello specifico, e’ stato divulgato, alle ore 07, anche sulle pagine del portale abruzzometeo.org, attraverso il quale e’ stato poi diffuso alle varie testate giornalistiche. Venti: Inizialmente deboli dai quadranti meridionali, mentre dal pomeriggio-sera tenderanno a provenire dai quadranti settentrionali rinforzando. Possibili forti raffiche durante i temporali, attenzione. Mare: Poco mosso al mattino ma la tendenza e’ verso un deciso aumento del moto ondoso a partire dal pomeriggio-sera. Possibili mareggiate. » | A cura della Redazione web AN24. Fonte: bollettino meteo a cura di Giovanni De Palma. In SecondaPagina su AN24.