Abruzzo, Borse di studio “Fabrizia Di Lorenzo”, l’Univaq cerca aziende abruzzesi disposte ad ospitare tirocinanti

Le ultime in materia di sviluppo imprenditoriale e occupazionale | Pescara – 20 aprile 2017. Le aziende abruzzesi hanno tempo fino al 28 aprile per rispondere all’invito dell’Universita’ degli Studi di L’Aquila e candidarsi ad ospitare un tirocinante, al fine di favorire l’inserimento nel mondo del lavoro di laureandi e laureati dell’Ateneo. Prende, dunque, forma l’annunciato progetto di dedicare delle borse di studio a Fabrizia Di Lorenzo, la giovane sulmonese vittima dell’attentato di Berlino nel dicembre 2016. L’iniziativa del Miur prevede l’istituzione di 10 borse di studio, dell’importo di 1.000 euro cadauna e della durata di sei mesi, finalizzate all’attivazione di tirocini formativi pre e post lauream. Le aziende dovranno contribuire nella misura del 50% dell’importo della borsa per 6 mesi. La restante parte sara’ a carico dell’Ateneo. Le borse hanno il patrocinio dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e sono indette dall’ateneo aquilano con un bando per individuare aziende che abbiano almeno una sede operativa nel territorio abruzzese, disponibili ad ospitare tirocinanti. Tali aziende verranno inserite in una banca dati sulla base dei profili professionali richiesti. L’Universita’ provvedera’, successivamente, alla raccolta delle candidature mediante bando rivolto ai laureati e laureandi dell’Ateneo e contenente le modalita’ di partecipazione e corredato dalle proposte di tirocinio presentate dalle Aziende. Sara’ garantita dall’Universita’ l’assistenza nell’organizzare il contatto tra tirocinanti e Azienda ospitante e si provvedera’ ad azioni congiunte di selezione. Una volta effettuata una valutazione congiunta da parte del soggetto promotore e del soggetto ospitante verra’ predisposto il progetto di tirocinio. Le aziende possono presentare la propria candidatura fino al 28 aprile 2017. La domanda di partecipazione deve essere redatta in carta semplice utilizzando il modulo allegato. Nella domanda le aziende dovranno indicare il numero di tirocinanti che sono disponibili ad ospitare, la laurea richiesta al tirocinante ovvero, se laureandi (in attesa solo della discussione della tesi) il Corso di Laurea di appartenenza. Lo riporta una nota diffusa, oggi, dal servizio informazione e comunicazione di Abruzzo Sviluppo. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 16, anche mediante il canale web della societa’ in house della Regione Abruzzo, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. BANDO UNIVAQ PER LE AZIENDE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Beni strumentali, credito d’imposta, Fabrizia di Lorenzo, Mezzogiorno, Miur, Sud, Univaq, Universita’ degli Studi di L’Aquila | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa di Abruzzo Sviluppo.