Giulianova tra le dieci località abruzzesi che avranno le nuova Carta d’identità elettronica. Uffici al lavoro.

Le ultime dal Comune di Giulianova | Giulianova – 21 aprile 2017. Giulianova è stata inserita dal Ministero dell’Interno nell’elenco dei Comuni abilitati al rilascio della Carta d’identità elettronica. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio informazione e comunicazione del Comune di Giulianova. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 10, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Per l’Abruzzo, oltre Giulianova, figurano nell’elenco Avezzano, Chieti, Francavilla al Mare, Lanciano, Montesilvano, Ortona, Roseto degli Abruzzi, Sulmona e Vasto. “Si tratta di un’importante novità – dichiarano il sindaco Francesco Mastromauro e l’assessore alle Risorse umane Gian Luca Grimi – che il nostro Comune, grazie al dirigente Donato Simeone, ha recepito sollecitamente attivandosi per offrire questo servizio ai cittadini. Già ieri, 20 aprile, tre operatori si sono recati ad Ascoli Piceno per il relativo corso di formazione. Siamo convinti che i cittadini gradiranno questo nuovo servizio e richiederanno la nuova Carta. Intanto continuiamo a lavorare sodo per recepire le loro istanze e cercare di offrire servizi sempre più efficienti”. Ultimata la formazione del personale, ed avviato il servizio, la nuova Carta d’identità elettronica potrà essere richiesta in caso di primo rilascio, deterioramento, smarrimento o furto. Inoltre il Ministero ha predisposto un portale istituzionale (www.cartaidentita.interno.gov.it), sul quale è possibile reperire le informazioni utili per presentare domanda di rilascio. Sarà possibile indicare la propria volontà facoltativa di risultare donatori o meno di organi e/o tessuti in caso di morte. I documenti di identità cartacei esistenti saranno comunque validi fino alla loro scadenza naturale, poi saranno sostituiti dalla nuova carta elettronica. Il costo della nuova carta sarà di 16,79 euro per il ristoro delle spese di gestione sostenute dallo Stato, comprese quelle relative alla consegna del documento. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.