Abruzzo, Consiglio regionale. FI in merito a indagini:problemi Abruzzo in secondo piano

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 26 aprile 2017. Il Gruppo Consiliare regionale di Forza Italia, prende posizione sulle vicende giudiziarie che stanno interessando la Regione Abruzzo. In una nota i Consiglieri dicono: “Siamo intervenuti sulle indagini che riguardano il Presidente D’Alfonso solo a febbraio, all’inizio, per testimoniare il nostro garantismo non strabico e la nostra convinzione che eventuali colpevolezze si cristallizzano, a mente della Costituzione vigente, solo con le condanne definitive. Siamo tuttavia molto preoccupati poiche’, avendo perso il conto degli avvisi di garanzia piovuti sul capo del Governatore ci troviamo di fronte, in ogni caso, ad una situazione non ordinaria ma patologica. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio stampa del Consiglio Regionale. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 16, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Al di la’ degli accertamenti in sede penale, infatti, il quadro che sembra emergere e’ quello di una eccessiva disinvoltura di comportamenti e di una opacita’ non in linea con le esigenze di trasparenza e buon governo che la nostra Regione esprime, il tutto accompagnato da una sgradevole autoconvinzione di impunita’. Cio’ che piu’ ci preoccupa pero’ e’ come le indagini sul Presidente D’Alfonso siano diventate l’argomento principale sul quale il Governatore concentri necessariamente le sue principali energie, facendo passare inevitabilmente in secondo piano l’emergenza terremoto ed i bisogni connessi, il sistema sanitario regionale, la mancanza di politiche per lo sviluppo e per il lavoro, insomma l’agenda dei problemi veri dell’Abruzzo. Ipocrisie a parte, va riscontrato purtroppo che anche nei palazzi regionali e nei luoghi dell’indirizzo politico-amministrativo vi e’ tanta attenzione in merito alle vicende che riguardano il Presidente e troppa trascuratezza rispetto ai temi ed agli interessi generali della nostra comunita’. Torniamo a chiedere accertamenti veloci e trasparenti affinche’ il governo regionale, che finora ha offerto agli abruzzesi tante chiacchiere e pochi fatti, possa eventualmente tornare a concertarsi sulle questioni che stanno piu’ a cuore ai nostri concittadini.” () In PrimaPagina su AN24. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente.