De Palma: «Perturbazione in transito sulla nostra Regione favorira’ ulteriore peggioramento»

Meteo, il bollettino per l’Abruzzo | 27 aprile 2017. «La nostra Penisola risulta interessata dal transito di un sistema nuvoloso di origine atlantica, preceduto da un flusso di correnti meridionali che hanno dato luogo ad un sensibile aumento delle temperature anche sulla nostra Regione, in particolar modo sul settore centro-orientale, dove i valori hanno superato i +24°C/+27°C. Nelle prossime ore la nostra Regione continuera’ ad essere interessata da venti di libeccio (Garbino sul versante orientale), con forti raffiche sulle zone montuose e nelle principali valli che si affacciano sul versante adriatico, mentre dalla tarda mattinata assisteremo ad un ulteriore peggioramento delle condizioni atmosferiche, a causa dell’arrivo di un corpo nuvoloso proveniente dal settore tirrenico, che favorira’ rovesci, anche a carattere temporalesco, specie sul settore occidentale, tuttavia non si escludono fenomeni, a carattere sparso, anche sul versante orientale. Tra stasera e domattina, inoltre, e’ previsto un ulteriore rinforzo dei venti di libeccio con forti raffiche sulle zone montuose e sul versante orientale con rovesci diffusi su Marsica, aquilano e a ridosso dei rilievi, mentre i rovesci saranno meno probabili e frequenti sul settore orientale. Un graduale miglioramento e’ previsto a partire dalla giornata di sabato, anche se permarranno condizioni di instabilita’ che potranno manifestarsi soprattutto nel pomeriggio, mentre un miglioramento piu’ deciso lo avremo nella giornata di domenica, anche se un nuovo peggioramento sembra possibile dal pomeriggio sera di lunedi’ primo Maggio: vedremo.

Sulla base di tale analisi, il livello di attenzione in Abruzzo per eventuali fenomeni intensi viene stimato come relativamente basso e fissato a ‘L1′ su una scala che va da ‘0’ a ‘3’

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni iniziali di cielo da nuvoloso a coperto con raffiche di vento (libeccio, Garbino) soprattutto sulle zone montuose e nelle principali valli che si affacciano sul versante orientale, ma la tendenza e’ verso un ulteriore aumento della nuvolosita’ nel corso della mattinata, a partire dal settore occidentale, con rovesci su Marsica e aquilano, localmente a carattere temporalesco. I fenomeni saranno piu’ probabili sul settore occidentale, tuttavia non si escludono rovesci a carattere sparso anche sul versante orientale, specie sulle zone pedemontane. Da stasera prevista una nuova intensificazione dei venti di libeccio (Garbino sul versante orientale), con forti raffiche sulle zone montuose e nelle principali valli che si affacciano sul versante adriatico, mentre annuvolamenti consistenti interesseranno il settore occidentale con rovesci, localmente a carattere temporalesco. Dalla mattinata di venerdi’ attesa una generale e sensibile diminuzione delle temperature a partire dalla Marsica, dall’aquilano, in estensione verso le restanti zone nel corso della giornata. E’ quanto riportato nel bollettino meteo elaborato da Giovanni De Palma, Presidente dell’Associazione AbruzzoMeteo, da anni, ormai, autorevole voce scientifica del settore e punto di riferimento per tutti coloro che seguono le previsioni meteo circa la nostra regione. Il bollettino e’ stato diramato alle ore 07, anche sulle pagine del portale abruzzometeo.org, attraverso il quale e’ stato poi diffuso alle varie testate giornalistiche. Temperature: In ulteriore aumento, specie sul settore orientale della nostra Regione. Da domani attesa generale diminuzione a partire dal settore occidentale. Venti: Moderati dai quadranti sud-occidentali con forti raffiche sulle zone montuose. Tra stasera e venerdi’ mattina atteso un ulteriore ma temporaneo rinforzo dei venti con forti raffiche sui rilievi e sul versante orientale. Mare: Generalmente mosso. » | A cura della Redazione web AN24. Fonte: bollettino meteo a cura di Giovanni De Palma. In SecondaPagina su AN24.