Pescara. Pulizie di primavera. Al via dal 2 maggio una sperimentazione che riguarderà le zone nord e sud della città

Le ultime dal Comune di Pescara | Pescara – 28 aprile 2017. In vista della stagione estiva, Attiva mette in atto l’operazione “Pulizie di primavera”, con il potenziamento del servizio di spazzamento meccanico e manuale su una vasta area cittadina, che va dal confine nord con Montesilvano a quello Sud con Francavilla e, da ovest a est, dal tracciato ferroviario al mare. Questa zona, già in parte oggetto della maggior pressione durante l’anno, nel periodo estivo viene interamente coinvolta dalla presenza turistica e dalle numerose attività annesse, siano esse quotidiane o eventi. Oggi la presentazione della campagna in conferenza con l’assessore al Decoro Urbano Paola Marchegiani, l’amministratore unico di Attiva Massimo Papa e il direttore generale della Spa Massimo Del Bianco. “Attiva ha progettato un intervento straordinario di spazzamento in una zona ampia – così l’assessore Paola Marchegiani – Il nome che abbiamo scelto vuole evidenziare proprio il concetto che le Pulizie di primavera preparano la casa alla bella stagione e, come è sottolineato nei materiali di sensibilizzazione che Attiva diffonderà, tutta Pescara deve essere considerata una casa dai suoi cittadini. Naturalmente una parte del lavoro la facciamo noi, cioè l’istituzione e il braccio operativo Attiva, ma un’altra parte spetta all’intera comunità. Il degrado a volte deriva da una mancata efficienza, ma spesso anche dalla disattenzione dei cittadini, che considerano lo spazio pubblico come uno spazio di nessuno, buttando rifiuti e mozziconi a terra o non raccogliendo le deiezioni canine, una vera e propria piaga sia in centro che in periferia. Lo riporta una nota diffusa, poco fa, dal servizio informazione e comunicazione del Comune di Pescara. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 17, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. L’intervento a est della ferrovia ha un’utilità legata alla forte pressione, nelle ore del giorno, sull’area stessa durante tutto l’anno e in particolare in estate, ma voglio ricordare che Attiva agisce sul resto del territorio con interventi di pulizia pomeridiani/serali e che l’insieme di queste attività impegna la nostra municipalizzata molto oltre gli standard tipici dei servizi di igiene urbana (raccolta dei rifiuti e pulizia del suolo) proprio per la particolarità di Pescara. Chiedo ai cittadini di collaborare: può sembrare una cosa minima, ma tenere un mozzicone e buttarlo in un cestino o in un posacenere piuttosto che a terra fa una grande e visibile differenza”. “Avviamo un intervento straordinario che è anche un modello operativo che testiamo dal 2 maggio al 2 agosto, per valutare se potrà diventare permanente – specifica Massimo Papa, amministratore unico di Attiva – Per organizzarlo, Attiva ha ottimizzato lo schema degli interventi già in atto e messo in campo risorse aggiuntive, che quantifichiamo in 7 unità/uomo full-time e 5 part-time. Se questa azione, il cui costo è stimato in circa 34.000 euro/mese, darà risultati visibili e apprezzati dall’Amministrazione e dalla cittadinanza, potrà essere resa permanente. Sappiamo che l’igiene e il decoro urbano sono, per una città come Pescara, così densa di attività direzionali e così frequentata per l’attrattiva commerciale e turistica, un elemento importante per la stessa vitalità economica. L’obiettivo del progetto è quello di partire dalla situazione odierna che vede 11 microzone coperte da spazzamento sia meccanizzato che manuale e riguarda la zona centrale di Pescara che quella più a nor e a sud del centro. L’obiettivo è affrontare la stagione estiva e le vocazioni della nostra città al meglio, sempre più pulita e accogliente e in linea con standard di decoro di eccellenza. Rendiamo la nostra casa più pulita per la primavera e deve eccellere per lumizia e accoglienza. “Abbiamo raccolto l’invito dell’Amministrazione e tradotto in una sperimentazione che ci auguriamo divenga permanente – aggiunge Massimo Del Bianco – Per garantire alla cittadinanza, ai visitatori e alle attività igiene e decoro, Attiva sperimenta il potenziamento del servizio di pulizia, che consiste: nella disponibilità di ripasso quotidiano pomeridiano di tipo manuale (senza spazzatrice) sul comparto centrale (quello delimitato a Castellammare da via Isonzo, a est dalla ferrovia e, a Porta Nuova, dalla ferrovia, da via Marconi e dalle vie Tibullo, Virgilio e Omero), che oggi è oggetto del solo spazzamento meccanico/manuale quotidiano in ore notturne; nell’effettuazione di un intervento meccanico/manuale trisettimanale (tre giorni alla settimana in ore notturne) e nella disponibilità quotidiana del ripasso manuale pomeridiano nelle due grandi porzioni a nord e a sud, che oggi sono oggetto del solo spazzamento meccanico/manuale settimanale (un giorno alla settimana in ore diurne) o su segnalazione. Come detto, il servizio è organizzato per microzone (11 nel comprato centrale, 4 nella porzione nord, 7 nella porzione sud) affidate alle diverse squadre di operatori che, dopo il passaggio notturno, avranno il compito di monitorare il territorio e di intervenire nel corso della giornata per garantire la massima pulizia”. Pescara 28 aprile 2017 | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente.