Pescara. Ruba un telefonino: arrestato rumeno

Le ultime notizie dalle Questure | Pescara – 09 aprile 2015. Nella tarda mattinata di ieri, la Polizia di Stato ha proceduto all’arresto di D.I., 18enne, rumeno, per il reato di furto. Nella circostanza personale della Squadra Volante è intervenuto in questa via Avezzano, in quanto un poliziotto, libero dal servizio, ed in forza presso l’Ufficio della Polizia Ferroviaria di Milano, dopo un’estenuante inseguimento era riuscito a fermare l’autore di un furto. Il titolare dell’esercizio commerciale riferiva che il giovane rom era entrato poco prima nel negozio, con l’intento di acquistare un telefono cellulare del costo di circa 180 euro e, approfittando della distrazione del negoziante si rendeva autore del furto. Dai primi accertamenti risultava che il ladro aveva a suo carico pregiudizi per furto e ricettazione, nonché dalla perquisizione personale si rinveniva nella tasca destra del giubbotto il telefono derubato. L’arrestato, dopo le formalità di rito, veniva accompagnato presso la propria residenza, in attesa del rito per direttissima previsto per la data odierna. Lo riporta una nota diffusa, oggi, dal servizio stampa della Questura di Pescara. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 11, anche mediante il canale web della Polizia di Stato, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dalla Polizia di Stato. In PrimaPagina su AN24.

Leggi anche...