Nasce “Progetto Abruzzo”: Camere di Commercio in campo per promuovere il sistema turistico regionale

Le ultime in materia di sviluppo imprenditoriale e occupazionale | Pescara – 03 maggio 2017. Le Camere di Commercio abruzzesi hanno di recente approvato il ‘Progetto Abruzzo – Una iniziativa del sistema camerale abruzzese per la valorizzazione dei territori, tipicita’, eccellenze e borghi’ da finanziare con le risorse derivanti dall’aumento del diritto annuale del 20% (intervenuto, come noto, a seguito del processo di riforma avviato con l’articolo 28 della L. n. 114/2014, di conversione del D.L. n. 90/2014) Le CCIAA abruzzesi hanno ritenuto che tali risorse dovessero essere investite interamente su un unico progetto di natura trasversale, su turismo e cultura, finalizzato alla valorizzazione dei territori, delle tipicita’, delle eccellenze e dei borghi, progetto che coinvolge le imprese di tutti i settori – dall’agricoltura, all’industria, all’artigianato, al terziario di mercato, ai servizi e alle imprese di piu’ piccola dimensione, incluse quelle individuali, anche nell’ottica del superamento della comunicazione mediatica negativa derivante dagli eventi calamitosi del gennaio di quest’anno (sisma ed eventi meteorologici) e della conseguente esigenza di rilancio dell’offerta turistica locale. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio stampa di Abruzzo Sviluppo. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 11, anche mediante il canale web della societa’ in house della Regione Abruzzo, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Il ‘Progetto Abruzzo’, pienamente condiviso anche dalla Regione con nota formale indirizzata al Mise a firma del vicepresidente Giovanni Lolli, si propone la valorizzazione e la promozione del turismo, tramite azioni assolutamente in linea con gli indirizzi del Piano strategico nazionale elaborato dal Ministero dei beni e delle attivita’ culturali e del turismo, con l’obiettivo di: accrescere la competitivita’ del sistema turistico, tramite la digitalizzazione e lo sviluppo e la qualificazione delle imprese del turismo; sviluppare un marketing efficace e innovativo, tramite azioni di promozione sul mercato interno, digitalizzazione dei servizi di promozione e commercializzazione; sviluppare una strategia per l’intercettazione dei target turistici, tramite iniziative sui paesi esteri incentrate sulle tematiche dei borghi, dei parchi, delle tipicita’ del territorio; sviluppare una adeguata campagna di promozione e comunicazione, in coerenza anche con il concept proposto dalla Regione Abruzzo sulla ‘autenticita” del nostro territorio. Si tratta di un progetto organizzato per azioni di intervento che saranno esplicitate, cosi’ come da richiesta, attraverso tavoli di partecipazione e condivisione del sistema produttivo regionale e provinciale e troveranno attuazione esclusivamente attraverso bandi pubblici. L’aumento del 20% deliberato produrra’, per il triennio 2017 – 2019, complessivamente, una maggiore entrata di circa 320.000 euro all’anno da destinare al progetto in argomento. In realta’ l’aumento del 20% del diritto camerale e’ una ‘non diminuzione’ del diritto medesimo, rispetto agli importi previsti per il 2016. Pertanto, senza l’incremento deliberato, il risparmio conseguito dalle imprese, rispetto alle varie tipologie, oscillerebbe tra 9 euro annui per quelle individuali, 20 euro annui per le societa’ semplici non agricole e le imprese individuali in sezione ordinaria e al massimo 281 euro annui per le societa’ in sezione ordinaria con oltre 50 milioni di fatturato. Restano invece invariati i diritti di segreteria e di certificazione. Camere di Commercio, cultura, Progetto Abruzzo, turismo | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web di Abruzzo Sviluppo. In SecondaPagina su AN24.