Terremoto di MML 2.3 del 05-05-2017 ore 11:29:28 (Italia) in zona: 3 km E L’Aquila (AQ)

3 km E L'Aquila (AQ)

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (I.N.G.V.) ha rilevato poco fa, attraverso la sua rete di sensori, una scossa di terremoto. Un terremoto di magnitudo ML 2.3 è avvenuto nella zona: 3 km E L’Aquila (AQ), il 05-05-2017 09:29:28 (UTC) , con coordinate geografiche (lat, lon) 42.35, 13.44 ad una profondità di 9 km. Il terremoto e’ stato rilevato e localizzato da: Sala Sismica INGV-Roma. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio informativo del INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia). I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 12, anche mediante il sito internet del INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), attraverso il quale sono stati diffusi i dettagli e le informazioni attinenti alla scossa. Il terremoto è stato rilevato e localizzato a 3 Km a E di L’Aquila (69753 abitanti) e 41 Km a SW di Teramo (54892 abitanti) . Di seguito riportiamo l’elenco dettagliato dei comuni che si trovano entro 20km dall’epicentro della scossa sismica.

Comune Provincia Distanza (km) Popolazione Cumulata Popolazione
L'Aquila AQ 3 69753 69753
Fossa AQ 7 721 70474
Ocre AQ 8 1167 71641
Poggio Picenze AQ 9 1136 72777
Sant'Eusanio Forconese AQ 10 394 73171
Lucoli AQ 10 1011 74182
San Demetrio ne' Vestini AQ 12 1854 76036
Villa Sant'Angelo AQ 12 424 76460
Tornimparte AQ 13 3187 79647
Barisciano AQ 13 1828 81475
Rocca di Cambio AQ 13 533 82008
Scoppito AQ 15 3727 85735
Pizzoli AQ 15 4326 90061
Fagnano Alto AQ 15 418 90479
Prata d'Ansidonia AQ 16 496 90975
Rocca di Mezzo AQ 17 1526 92501
Barete AQ 17 737 93238
Santo Stefano di Sessanio AQ 17 111 93349
Fontecchio AQ 19 369 93718
San Pio delle Camere AQ 19 661 94379

Articolo a cura della Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web del INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia). All’INGV e’ affidata la sorveglianza della sismicita’ dell’intero territorio nazionale e dell’attivita’ dei vulcani italiani attraverso reti di strumentazione tecnologicamente avanzate, distribuite sul territorio nazionale o concentrate intorno ai vulcani attivi.