Chieti. L’occhio delle telecamere a guardia delle ZTL: dispositivi attivi fra un mese

Le ultime dal Comune di Chieti | Chieti – 05 maggio 2017. Questa mattina l’Assessore al Traffico e alla Viabilita’, Mario Colantonio con la Comandante della Polizia Municipale, Donatella Di Giovanni, hanno illustrato il nuovo regolamento riguardante il transito e la sosta dei veicoli nelle Zone a Traffico Limitato cittadine predisposto nel rispetto delle autorizzazioni del Ministero dei Trasporti.  L’accesso alle aree, regolarmente delimitato dall’apposita segnaletica su tutti i punti di ingresso e controllato da un sistema elettronico di rilevamento, sara’ consentito ai veicoli provvisti di un contrassegno di transito e/o sosta da esporre sul cruscotto anteriore.   LE ZTL – Ai fini del controllo degli accessi, le postazioni di rilevamento con sistema elettronico, in funzione dal 10 giugno, saranno quelle in Via Toppi, Via Ravizza, Corso Marrucino, Via De Lollis. I veicoli autorizzati a transitare all’interno delle ZTL dovranno circolare a velocita’ non superiore ai 30 km/h. Le ZTL cittadine sono le seguenti:  – ZTL ‘A': Via Degli Agostiniani, Via  N. Toppi, Via Porta Pescara, Via Dei Tintori, Via F. Galiani, Via F. e L . Vicoli, Via Mazzetti, Via De Nardis, Via Dei Crociferi, Via Frate Illuminato da Chieti, Via Delle Orfane, Via Brunetti, Via Paradiso, Via Dei Calderai, Salita Santa Chiara, Via Delle Clarisse, Via S. Eligio, Via Sette Dolori, Via Cappuccini, Via Pellicciotti, Via Valera; -ZTL ‘B2′: Via C. De Lollis, Via C. Battisti, Via Mezzanotte, Via Supportico Educandato, Via Solario, Via Mater Domini, Via De Thomasis, Via Cocco, L.go Moricorvo, L.go Cremonesi, Via Armellini; –  ZTL ‘B3′: C/so Marrucino, Via Cauta, Via Tabassi, Via Vico Real Liceo, Larghetto Teatro Vecchio, Via Veneziani; – ZTL ‘B4′: Via Vitocolonna; – ZTL ‘C':  Via De Attiliis, Via S. Michele; – ZTL ‘D': Via Ravizza, Via De Tocco, Vico Porticella,  Via Petrini, Via S. Rocco, Via  Dei Celestini, Via Rossetti, Via S. Selecchi, L.go Dei Carbonari. ORARI E REGOLAMENTAZIONE – In tutte le ZTL l’accesso e’ aperto ai residenti in qualsiasi orario e per gli autorizzati, tutti i giorni dell’anno, nelle fasce orarie 09,00/16,00 e 18,00/06,00. È libero, in tutti i giorni dell’anno, nelle fasce orarie 06.00/09.00 e 16.00/18.00.   AUTORIZZAZIONE SENZA PERMESSO – Sono autorizzati ad accedere nelle ZTL senza necessita’ di permesso: –          Forze di Polizia, Vigili del Fuoco, Servizi di soccorso e pronto intervento, Forze Armate, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato, Croce Rossa Italiana e veicoli di Pronto Soccorso, PP.TT. (servizi postali), Polizia Locale, Polizia Provinciale, veicoli a disposizione di Istituti di Vigilanza privata; –          Biciclette; –          Veicoli al servizio di invalidi e portatori di handicap (solo se muniti di contrassegno ai sensi dell’art. 381 DPR 495/92); –          Veicoli di clienti di alberghi. Quotidianamente ogni albergo estruttura ubicato nella ZTL deve trasmettere l’elenco delle targhe dei propri clienti all’Ufficio Traffico. La sosta e’ consentita nei luoghi stabiliti con ordinanze sindacali per il tempo strettamente necessario al carico e scarico dei bagagli e comunque non oltre 60 minuti; –          Veicoli funebri;   –          I veicoli adibiti esclusivamente al ritiro dei rifiuti solidi urbani e macchine operatrici addette alla pulizia delle strade;  –          I taxi ed i veicoli adibiti al noleggio con conducente; –          I veicoli di proprieta’ del Comune di Chieti e/o di altri Enti Locali che siano identificabili come veicoli di servizio. AUTORIZZAZIONE CON PERMESSO – Possono essere autorizzati ad accedere nelle ZTL, previo rilascio di apposito permesso: 1)      Residenti, ai quali sono concessi due permessi di transito e sosta per veicoli di proprieta’ di ogni nucleo familiare ed un permesso di transito e sosta per ogni motociclo o ciclomotore a due ruote, sempre di proprieta’. Il secondo permesso e’ concesso su richiesta solo nel caso che il nucleo familiare sia composto da almeno 2 persone. Nei casi in cui il nucleo familiare sia composto da 4 o piu’ persone e’ concesso su richiesta un terzo permesso. Per ciascun nucleo familiare titolare di garage o aree interne atte allo stazionamento dei veicoli, esclusivamente nel caso che il garage abbia un solo posto auto, viene rilasciato un unico permesso valido per il transito e la sosta nelle pubbliche vie; in caso di garage o aree interne con disponibilita’ di 2 o piu’ posti auto non viene rilasciato alcun ulteriore permesso per la sosta nelle pubbliche vie. Per richiedere il permesso occorre presentare una domanda, firmata dall’intestatario della scheda famiglia, e produrre autocertificazione relativa alla composizione del nucleo familiare ed alla residenza anagrafica, nonche’ le carte di circolazione dei veicoli e copia patente di guida dei componenti il nucleo familiare. Il permesso e’ valido per un periodo di anni 5 dalla data del rilascio. 2)      Proprietari e conduttori di immobili ad uso abitativo che abbiano regolare domicilio e contratto di locazione registrato nella ZTL. La richiesta e’ presentata in carta semplice dal domiciliato, allegando copia del contratto di affitto, debitamente registrato, o documento che comprovi la proprieta’ dell’immobile, nonche’  le carte di circolazione dei veicoli utilizzati. Tale possibilita’ non puo’ consentire il superamento del limite di 3 permessi per ogni nucleo familiare. Il permesso e’ valido per un periodo pari alla durata del contratto d’affitto. 3)      Aventi titolo attestante la disponibilita’ di garage, posto auto/moto o area cortilizia dove parcheggiare il veicolo (comprovata con idoneo titolo registrato e autorizzato) nella ZTL. Ai clienti di garage o aree interne adibiti ad uso pubblico, con servizio od orario e a pagamento, e’ concesso il solo permesso di transito per accedere all’area di sosta. -Lo riporta un comunicato diffuso, poco fa, dal servizio informativo del Comune teatino. Il contenuto della nota, nello specifico, e’ stato divulgato, alle ore 16, anche mediante il sito dell’ente- Il gestore del garage o dell’area interna deve comunicare annualmente l’elenco degli abbonati e le successive modifiche. I privati, invece, devono presentare le richieste in carta libera, indirizzata all’Ufficio Traffico, allegando dichiarazione sostitutiva di attonotorio del proprietario attestante il possesso e la superficie in metri quadri. Il permesso e’ valido per un periodo di un anno dalla data del rilascio   4)      Coloro che prestano la loro attivita’ professionale documentabile in immobili ubicati all’interno delle ZTL. Aiproprietari di appartamenti, non residenti anagrafici, il cui appartamento non risulta in uso a terzi, e’ concesso 1 permesso annuale di transito. Tale permesso consentira’ solo il transito e le operazioni di carico e scarico limitato al tempo massimo di 30 minuti. Ai residenti e ai domiciliati proprietari di auto e ciclomotori a propulsione elettrica ed ibridi elettrici e’ rilasciato permesso di transito e sosta per ogni veicolo senza alcuna restrizione.   INVALIDI – I veicoli ove sia esposto il contrassegno invalidi, rilasciato da altri comuni italiani o esteri ai sensi della normativa vigente in materia, sono autorizzati a transitare e sostare nella ZTL senza esposizione di altri contrassegni; il conducente deve comunicare via fax o e – mail la targa del veicolo all’ufficio permessi precedentemente al transito o, improrogabilmente, entro 72 ore dallo stesso, unitamente alla copia del proprio contrassegno invalidi.   EVENTUALI ISTANZE – Ai giornalisti, agli operatori di trasporto valori, istituti di credito, corrieri, studi professionali, agenti di commercio, artigiani, agenzie immobiliari, magistrati, imprese edili, mercatari, Enti di pubblico interesse, sono rilasciati permessi di transito o di sosta  in modalita’ diversa a seconda delle attivita’. MEDICI NELL’ESPLETAMENTO DELLE LORO FUNZIONI – Ai medici, convenzionati e facenti parte della Asl del comprensorio, e’ concesso un permesso per circolare e sostare con i veicoli a loro disposizione nei pressi del rispettivo ambulatorio negli orari di apertura dello stesso. Agli stessi e’ concessa la possibilita’ di circolare all’interno della ZTL e sostare nei pressi dell’abitazione del paziente, nelle aree dove la sosta non e’ vietata, per un periodo massimo di un’ora, esponendo, all’interno del veicolo, sul cruscotto anteriore, il contrassegno loro rilasciato dall’Ordine e vistato dall’Amministrazione Comunale, unitamente all’indicazione dell’ora di arrivo. Le richieste devono essere presentate in carta libera, allegando autocertificazione della convenzione con la ASL del comprensorio locale e copia della carta di circolazione dei veicoli utilizzati.   I medici specialisti e i medici veterinari, in caso di visite urgenti all’interno delle ZTL, possono richiedere l’autorizzazione a sanatoria, inviando comunicazione all’ufficio Traffico, improrogabilmente entro 72 ore dal passaggio, riportante gli estremi e le motivazioni specifiche dell’accesso.   CASI DI NECESSITÀ – L’Ufficio Traffico, in tutti i casi di invalidita’ temporanee appositamente certificate, e’ autorizzato a rilasciare permessi temporanei. Nei casi di urgenza o assoluta necessita’, per i transiti effettuati senza permesso, puo’ essere richiesta autorizzazione a sanatoria, inviando comunicazione all’Ufficio Traffico, via fax o e-mail o pec, improrogabilmente entro 72 ore dal passaggio, riportante gli estremi e le motivazioni specifiche dell’accesso. Le richieste saranno vagliate dall’Ufficio Traffico, per gli adempimenti autorizzatori: nei casi per i quali venga riscontrata urgenza o necessita’ specifica, non verra’ interrotto l’iter sanzionatorio.   RILASCIO CONTRASSEGNI e PAGAMENTO IMPOSTA DI BOLLO – Le richieste per le autorizzazioni a lungo termine sono soggette al pagamento dell’imposta di bollo. Su di essi deve essere indicato obbligatoriamente il numero di targa del veicolo autorizzato, mentre le generalita’ del titolare sono indicate sul retro, per garantirne la riservatezza. Su ogni permesso viene apposto un adesivo olografico al fine di evitarne la contraffazione. In caso di smarrimento o deterioramento del permesso, non vengono predisposti duplicati dell’autorizzazione, ma un nuovo permesso con una nuova numerazione.   CARICO E SCARICO MERCE – Le operazioni di carico e scarico merci saranno consentite all’interno delle ZTL solo ed esclusivamente nelle seguenti fasce orarie, a condizione che il mezzo utilizzato sia ecologico o, comunque, a basso impatto ambientale: dalle ore 6,00 alle ore 9,00 e dalle ore 15,00 alle ore 17,00. Per mezzo ecologico a basso impatto ambientale si intendono: i veicoli Euro 5 e superiori, i veicoli elettrici puri, i veicoli ibridi elettrici, i veicoli alimentati a metano, a GPL e ad idrogeno.I mezzi che non presentano le suddette caratteristiche possono essere utilizzati per operazioni di carico e scarico soltanto nella fascia oraria di seguito indicata: dalle ore 6,00 alle ore 9,00.  MEZZI CON MASSA A PIENO CARICO SUPERIORE A 35 QUINTALI – Il transito dei veicoli di massa a pieno carico superiore a 35 q.li e’ considerato di norma incompatibile con il centro storico della citta’ di Chieti. In presenza, nel centro storico, di grandi eventi o di particolari esigenze relative a manutenzioni ordinarie e straordinarie del tessuto urbano, potra’ essere consentito l’accesso dei mezzi pesanti, anche in orari diversi da quelli consentiti per le operazioni di carico e scarico merci, previo rilascio di apposita autorizzazione da parte del Servizio Polizia Locale – Traffico e Viabilita’, che valutera’ la richiesta SANZIONI – Gia’ a partire dal periodo di sperimentazione dell’entrata in vigore dei varchi elettronici (10 giugno), verranno elevate sanzioni ai veicoli sprovvisti di autorizzazioni al transito e alla sosta per le zone ZTL. L’uso del permesso su altro veicolo, l’esposizione di fotocopie o l’uso improprio, anche nel caso di contrassegni per disabili comportera’ la revoca dei permessi stessi. Per la modulistica e ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio Traffico e Viabilita’ del Comune di Chieti presso il Comando della Polizia Municipale, in via Nicolini. TARGA SYSTEM – Da circa un mese, la Polizia Municipale di Chieti ha in dotazione il software Targa System: ultimo ritrovato tecnologico in tema di controlli stradali, utilizzato direttamente sul campo dagli agenti e capace di individuare situazioni di illecito. Grazie alla lettura laser della targa del veicolo, lo strumento, tramite il collegamento ad un database utilizzato dalle Forze dell’Ordine, verifica che non si tratti di un mezzo rubato, la regolarita’ dell’assicurazione e la revisione. Nel breve periodo della sua entrata in funzione, gli operatori della Polizia Municipale hanno comminato 15 verbali: 13 relativi alla omessa revisione di veicoli e 2 relativi alla mancanza di assicurazione. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente. In PrimaPagina su AN24.