L’Aquila. Il Comune aderisce al progetto "Home care premium" dell’Inps

Le ultime dal Comune di L’Aquila | L’Aquila – 12 maggio 2017. La giunta comunale ha approvato l’adesione dell’ente al programma “Home care premium 2017”, promosso dalla Direzione Regionale Inps. Si tratta di una forma di intervento in favore dei dipendenti e dei pensionati pubblici non autosufficienti, nonché dei loro familiari, per l’erogazione di prestazioni integrative ai servizi di assistenza alla persona, complementari rispetto a quelli già forniti dall’ente. Lo riporta una nota diffusa, poco fa, dal servizio informativo del Comune di L’Aquila. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 15, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Il Comune dell’Aquila, attraverso l’adesione, si propone quale soggetto erogatore delle prestazioni, il cui costo sarà sostenuto dall’Inps e che verranno regolate tramite la sottoscrizione di un’apposita convenzione. I servizi, in particolare, consisteranno nell’attivazione di uno sportello di informazioni e consulenza familiare, nella fornitura di servizi domiciliari resi da operatori socio sanitari ed educatori professionali, nella consegna a domicilio di pasti e di ausili, quali apparecchi acustici o poltrone per invalidi, strumentazioni tecnologiche ed informatiche per la sicurezza dell’ambiente domestico e lo svolgimento delle attività quotidiane, e ancora attrezzature e arredi personalizzati che permettano di risolvere le esigenze di fruibilità della propria abitazione o di avviare e svolgere attività di lavoro, studio e riabilitazione nel proprio alloggio. Sono previsti, inoltre, servizi sportivi rivolti a non autosufficienti per potenziare le diverse abilità e capacità relazionali. I servizi ricompresi nel programma verranno attivati a partire dal 1 luglio. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente. In SecondaPagina su AN24.