Teramo. Pugno duro del Questore contro i parcheggiatori abusivi al "Bonolis": 8 F.V.O. a napoletani

Le ultime notizie dalle Questure | Teramo – 15 maggio 2017. Chiedevano con petulanza soldi per dare indicazioni sui parcheggi liberi o per far acquistare calzini. Tutti pregiudicati.Non potranno tornare a Teramo per i prossimi tre anni gli 8 napoletani, di età compresa tra 28 e 45 anni, a seguito della notifica del Foglio di Via Obbligatorio del Questore di Teramo, emesso nella decorsa serata. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, oggi, dal servizio stampa della Questura di Teramo. Il contenuto della nota, della quale viene riportato testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 09, anche sulle pagine del portale web della Polizia di Stato, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Le Volanti sono intervenute ieri alle 16.30 circa presso il parcheggio del Stadio “Bonolis” di Piano D’Accio, in questi giorni utilizzato per la sosta delle autovetture dei visitatori della Fiera dell’Agricoltura. La segnalazione di uomini che infastidivano gli automobilisti era giunta poco prima al “113” che ha provveduto ad inviare subito sul posto i poliziotti della Questura. Otto sono stati gli uomini rintracciati, responsabili dei fatti lamentati: tutti provenienti da Napoli e provincia e tutti con numerosi pregiudizi di polizia, da furto a ricettazione, da truffa ad associazione per delinquere, contrabbando, riciclaggio e spaccio di stupefacenti. Questi i principali reati di cui nel tempo si sono resi responsabili. Condotti in Questura e sottoposti ai rilievi identificativi della Polizia Scientifica, agli otto cittadini campani, che non avevano alcuna ragione per permanere sul nostro territorio anche considerati i pregiudizi di polizia, è stato notificato il F.V.O. con divieto di ritorno a Teramo per 3 anni. Hanno così dovuto lasciare subito la nostra provincia, accompagnati dai poliziotti sino all’ingresso dell’autostrada A/24. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web della Polizia di Stato. In PrimaPagina su AN24.