Abruzzo, Perche’ conviene aderire alla Carta di Pescara. Se ne parla domani a L’Aquila

Le ultime in materia di sviluppo imprenditoriale e occupazionale | Pescara – 16 maggio 2017. “Carta di Pescara: Perche’ conviene aderire. I vantaggi di un’economia sostenibile”. E’ questo il titolo dell’incontro in programma domani, mercoledi’ 17 maggio, ore 15, presso la Sala Conferenze di Confindustria L’Aquila (Localita’ Campo di Pile). Sara’ l’occasione per approfondire – alla presenza, tra gli altri, del direttore generale della Regione Abruzzo, Cristina Gerardis e del direttore del Dipartimento Lavoro e Sviluppo Economico Tommaso Di Rino – i contenuti ed i vantaggi del documento strategico regionale che disegna i contorni dell’industria sostenibile, sottoscritto nel luglio 2016 dalla Regione Abruzzo e da imprese, Universita’ ed enti di ricerca. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, poco fa, dal servizio informazione e comunicazione di Abruzzo Sviluppo. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 15, anche sulle pagine del portale web della societa’ in house della Regione Abruzzo, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Il documento codifica il modello di sviluppo regionale e offre alle imprese che lo sottoscriveranno un percorso di partenariato con la Regione che riconosce specifiche convenienze per le realta’ imprenditoriali che s’impegnano a perseguire gli obiettivi dell’industria sostenibile. La Giunta regionale ha approvato la Carta di Pescara con Delibera n. 502 del 21 luglio 2016 contenente il disciplinare per l’adesione alla stessa. L’adesione da parte delle imprese interessate e’ volontaria e consente alle stesse di usufruire di alcuni  vantaggi come: semplificazioni procedimentali, riduzione degli oneri amministrativi, fiscali e tributari, agevolazioni finanziarie e legislazione di sostegno. Tutte le imprese interessate ad aderire alla Carta di Pescara devono, pero’, essere in possesso dei seguenti pre-requisiti: 1) una sede operativa in Abruzzo; 2) iscrizione come ‘attiva’ nel Registro delle imprese della camera di Commercio; 3) in regola con i pagamenti e gli adempimenti previdenziali, assistenziali e assicurativi e tutti gli atri obblighi previsti dalla normativa vigente; I pre-requisiti indicati non riguardano le imprese in fase di start-up o per coloro che hanno presentato un progetto di insediamento industriale. Il 17 maggio, dunque, sara’ l’occasione per informarsi su tutti i dettagli e sulla modalita’ di adesione. Per ulteriori informazioni sull’evento e’ possibile rivolgersi a Confindustria, ai recapiti in calce al programma. Carta di Pescara, Confindustria Abruzzo, Confindustria L’Aquila, industria sostenibile, Regione Abruzzo | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa di Abruzzo Sviluppo. In SecondaPagina su AN24.