Abruzzo, Consiglio regionale. Ospedale Chieti, replica del M5S

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 16 maggio 2017. “Non e’ mio costume replicare alle risposte automatiche di chi, evidentemente, non sa di cosa parla e, presumibilmente, non ha letto neanche un documento”. E’ quanto dichiara il Consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Sara Marcozzi che spiega: “Per prima cosa vorrei chiarire al Consigliere D’Alessandro che la documentazione non si “avoca”. Avocare, per chi non lo sapesse, significa “prendere su di se’ quanto e’ di competenza di un altro ufficio subordinato”, cosa che peraltro non e’ possibile nel caso che ci impegna. Lo riporta una nota diffusa, poco fa, dal servizio informativo del Consiglio. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 17, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Inoltre, ci sembra che il Consigliere D’Alessandro non abbia letto nulla di quanto scritto dal M5S negli ultimi due anni in merito al Project Financing e alle concrete alternative ad esso per costruire a Chieti un nuovo Ospedale”. “Probabilmente – prosegue Marcozzi – non ha neanche letto le numerose sentenze di TAR che citiamo , il parere legale negativo dello studio McDermott&Associati, il parere negativo del RUP, il parere negativo della prof. Vecchi , gli interventi della Corte dei Conti, ne’ deve aver mai avuto lo scrupolo di verificare gli esiti disastrosi che i project financing hanno provocato in altre regioni, una su tutte Regione Veneto”. “Tutti pareri contrari che si sommano all’apertura del procedimento di vigilanza da parte di ANAC. Invito il Consigliere D’Alessandro – conclude il Consigliere del M5S – a colmare le sue lacune e, quando vorra’, ad affrontare l’argomento nel merito in un dibattito pubblico e non a mezzo risposte preconfezionate”. () In SecondaPagina su AN24. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente.