M5S, «Project Financing Ospedale Chieti, la bocciatura arriva anche dall’esperto Asl»

Dal comunicato stampa pubblicato sul sito web del Movimento 5 Stelle | Pescara – 18 maggio 2017. « Marcozzi: D’Alfonso e Paolucci valutino seriamente le dimissioni. Tre anni persi dietro la loro ingiustificata ostinazione Non e’ bastato il parere negativo del RUP e l’apertura di un procedimento di vigilanza da parte di ANAC, oggi apprendiamo che anche l’esperto nominato dall’ASL, la prof.ssa Veronica Vecchi, Direttore della Formazione Executive del MISB dell’Universita’ Bocconi, boccia su tutta la linea il progetto di finanza presentato dalla Maltauro Costruzioni. ‘Abbiamo perso 3 anni dietro l’arroganza e la supponenza di chi, al potere e alla guida di questa regione, e’ rimasto sordo alle criticita’ che noi evidenziammo quasi due anni fa’ commenta Sara Marcozzi ‘siamo stati i primi a denunciare tutti i limiti di questo strumento Project Financing entrando nel merito della proposta presentata dalla Maltauro: dall’eccesiva onerosita’ dei canoni, alle criticita’ rispetto ai servizi sanitari e non che sarebbero passati di mano alla societa’ proponente, agli eccessivi costi proposti per la gestione dalla Societa’ di progetto, alla mancata ripartizione del rischio in capo al proponente. Lo abbiamo fatto a costo zero, senza chiedere costose consulenze alla McDermott&Associati o agli esperti dell’Universita’ Bocconi, perche’ si trattava solo di avere buon senso e buona volonta’ di studiare il corposo progetto e capire, numeri alla mano la sconvenienza a percorrere questa strada. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, attraverso il sito internet del Movimento 5 Stelle Abruzzo. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 09, anche mediante il canale web dello stesso Movimento 5 Stelle, sul quale ha trovato spazio la notizia. Da due anni sosteniamo che il project financing dell’Ospedale di Chieti e’ un grosso affare solo per il proponente e, di certo, non per la ASL’. Come gia’ annunciato nei giorni scorsi, continueremo a seguire con scrupolosa attenzione l’evolversi del fantasioso iter amministrativo che, il Presidente D’Alfonso e la sua Giunta, vorrebbero imprimere al progetto dopo le sonore bocciature arrivate da piu’ fronti. ‘L’unico soggetto titolato alla dichiarazioni di pubblica utilita’ e’ la ASL 2 Lanciano-Vasto-Chieti, chiunque voglia arrogarsi questo diritto verra’ segnalato alle autorita’ competenti’ commenta Marcozzi ‘Giunta e Presidente sono avvisati. Oggi si celebra la prima udienza sul procedimento dell’acquisto della palazzina della ASL di Pescara, spero che i membri della Giunta ne traggano esempio, si mettano l’anima in pace e recuperino il tempo perso. Chieti e l’interland hanno bisogno di una struttura efficiente e rispondente alla domanda di sanita’. Si metta subito in sicurezza cio’ che non lo e’, si valorizzi il patrimonio nelle disponibilita’ della ASL, a partire dall’ospedale civile nel centro storico della citta’ e si proceda con il ripianamento del deficit di gestione della ASL per predisporre la costruzione in autonomia delle strutture necessarie al policlinico e all’universita’ che ivi opera’ conclude Marcozzi. ‘Abbiamo suggerito numerose strade alternative. Dalla richiesta di incrementare il fondo per l’edilizia sanitaria, stante la vulnerabilita’ sismica delle strutture e la fragilita’ del nostro territorio a soluzioni che prevedano la costruzione in autonomia. Tutte derise e vilipese da Paolucci e D’Alfonso. A distanza di due anni i fatti ci danno ragione su tutta la linea. L’assessore Paolucci e il suo Presidente pretendono ancora di darci lezioni su come si amministra? Ormai non hanno piu’ alcuna credibilita’. Diano le proprie dimissioni e facciano posto a chi e’ in grado di avere una visione di sanita’ diversa dalla loro, una sanita’ programmata nel solo interesse del cittadino e non dei privati speculatori.” » | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web del Movimento 5 Stelle. In SecondaPagina su AN24.