Abruzzo, Crediti agevolati per imprese miste nei Paesi in via di sviluppo

Le ultime in materia di sviluppo imprenditoriale e occupazionale | Pescara – 19 maggio 2017. Ricordiamo che il Ministero degli Affari Esteri concede crediti agevolati alle imprese italiane che realizzano imprese miste nei Paesi in via di sviluppo, cioe’ acquisiscono quote di capitale di rischio in imprese miste, nuove o gia’ esistenti, con la partecipazione di investitori pubblici o privati locali. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio informativo di Abruzzo Sviluppo. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 09, anche mediante il sito internet della societa’ in house della Regione Abruzzo, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Il credito agevolato puo’ essere richiesto solo dalle imprese: registrate in Italia attive da almeno tre anni nello stesso settore di attivita’ dell’impresa mista in possesso dei requisiti per l’affidamento di contratti pubblici di cui all’articolo 38 del Decreto Legislativo n. 163/20 L’impresa mista deve operare in prevalenza in uno dei seguenti settori: agricoltura, allevamento, pesca ed attivita’ di trasformazione dei loro prodotti; artigianato; servizi locali di pubblico interesse nei settori dell’energia, delle comunicazioni, dell’acqua, dei trasporti e dei rifiuti; microfinanza, servizi per la microimprenditoria, commercio locale, commercio equo e solidale, turismo sostenibile; tutela e valorizzazione dei beni culturali ed ambientali. Tipologia di investimento La partecipazione dell’ impresa italiana nel capitale della societa’ mista non deve essere inferiore al 20%, mentre la partecipazione del partner locale non deve essere inferiore al 25%. Importo del credito agevolato Il finanziamento agevolato potra’ coprire fino al 70 % del conferimento in denaro dell’impresa italiana nell’impresa mista, fino ad un importo massimo di 5 milioni di €. Termini e Condizioni del finanziamento: tasso d’interesse: pari al 15% del tasso di riferimento stabilito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per le operazioni di credito agevolato al settore industriale (ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica n. 902/1976) vigente alla data di stipula del contratto di finanziamento; periodo di rimborso: minimo 3 anni e massimo 10 anni, a partire dalla data della prima erogazione periodo di grazia: massimo 5 anni. Nota Il tasso di riferimento per le operazioni di credito agevolato al settore industriale per il mese di settembre 2010 e’ pari a 4,28%. Il tasso per interesse per la richiesta di crediti per la costituzione di imprese miste nei PVS per il mese di settembre 2010 risulta quindi pari allo 0,64%. I tassi di riferimento per i crediti agevolati sono pubblicati periodicamente dall’ABI visita il sito abruzzosviluppo.it Elenco dei Paesi eleggibili Albania, Algeria, Angola, Bolivia, Bosnia Erzegovina, Burkina Faso, Egitto, El Salvador, Etiopia, Ghana, Giordania, Guatemala, Haiti, Iraq, Kenya, Libano, Macedonia, Marocco, Mauritania, Mozambico, Pakistan, Peru’, Senegal, Serbia, Siria, Territori Palestinesi, Tunisia, Vietnam, Yemen. Per informazioni sui documenti per presentare la domanda di finanziamento e sulle tappe per l’ottenimento del credito agevolato visita il sito abruzzosviluppo.it Normativa di riferimento Delibera del CIPE n.92 del 6.11.2009 – Regolamento delle agevolazioni alle imprese italiane che avviano imprese miste nei PVS previste dall’articolo 7 della legge 49/87 ministero degli Affari esteri, Paesi in Via di Sviluppo | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa di Abruzzo Sviluppo.