Pescara. Raduno dei bersaglieri: una carica di 90.000 persone ha invaso pacificamente la città

Le ultime dal Comune di Pescara | Pescara – 21 maggio 2017. Oltre 40.000 sono stati I bersaglieri che hanno sfilato stamane dallo Syadio Adriatico Cornacchia, fino a Piazza della Rinascita, ma sono stati circa 90.000 quelli arrivati da tutta Italia a Pescara per il 65esimo Raduno Nazionale che si è svolto nel migliore dei modi, fra eventi, incontri, scanditi dalla musica delle 64 fanfare nazionali. Nel link le immagini più belle della cinque giorni: https://www.dropbox.com/sh/8y0hhofvqfbici3/AAA_DCymkA9Sb9BKaurk88xfa?dl=0 “Pescara ha letteralmente aperto le sue braccia per accogliere un fiume umano colorato, allegro e amico – così il sindaco Marco Alessandrini a fine manifestazione – E’ stato un grande onore, oltre che una grande emozione, vivere questa cinque giorni in città, respirando a pieni polmoni i valori cremisi, che animano e contraddistinguono il Corpo. Valori che richiamano alla nostra Costituzione e che ognuno di noi deve sentire nelle proprie vite. Grazie all’Associazione Nazionale Bersaglieri che ci ha scelto e al presidente e amico Daniele Carozzi, grazie al comitato organizzatore del Raduno, a cominciare dal generale Giuseppe Perrotta, passando per il maggiore Sandro Di Cristofaro che sono stati preziosi compagni di viaggio in questi mesi di preparazione e che hanno fatto di tutto perché I Bersaglieri tornassero in Abruzzo per la terza volta. Lo riporta una nota diffusa, in giornata, dal servizio stampa del Comune di Pescara. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 18, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Grazie anche alla città e a tutti coloro che si sono prodigati perché tutto andasse per il meglio. Pescara ha retto bene le decine di migliaia di persone che si sono ritrovate oggi e nei giorni scorsi in città per assistere al corteo, questo grazie alla mobilitazione di tutte le forze dell’ordine e della nostra Polizia Municipale in primis, nonché ai tanti volontari che negli eventi fanno sempre sentire la propria forza, insieme a tutti gli altri soggetti che ci hanno accompagnato in questa bella e intensa avventura. Fra le emozioni che il Raduno lascia c’è stata anche la corsa finale, è stata una sensazione unica accompagnare l’Abruzzo alla fine del corteo e consegnare al Comune di San Donà di Piave un testimone che abbiamo davvero vissuto con grande serietà e responsabilità. Siamo certi che il Veneto l’anno prossimo saprà dare un abbraccio altrettanto caloroso ai fanti piumati. L’Abruzzo e la città hanno vissuto un momento davvero indimenticabile e hanno ricambiato come tradizione vuole, come fa una terra forte e gentile”. “A conti fatti la più grande manifestazione di sempre per numero e imponenza, quella che si è svolta oggi senza criticità alcuna – aggiunge il vicesindaco e assessore alla Protezione Civile Antonio Blasioli – Pescara ha accolto circa 90.000 persone e ha offerto ad ognuno la possibilità di muoversi in sicurezza in città, grazie ad un cordone di volontari, Protezione Civile, personale tecnico comunale e associazioni che ha reso agevole questo straordinario evento. Il primo grazie va ai pescaresi, capaci di accogliere i bersaglieri con la maturità di una città moderna. Il secondo va ai bersaglieri dei quali abbiamo ammirato i valori, ma dai quali abbiamo preso anche i complimenti per l’ottima organizzazione. Poi, permettetemi di ringraziare il Servizio Mobilità e Manutenzione del Comune di Pescara e i dirigenti Tommaso Vespasiano, Giuliano Rossi e Pierpaolo Pescara. Grazie al Comandante Maggitti e all’ottima organizzazione della nostra Polizia Municipale, veramente bravi. Grazie ad Attiva, al Servizio Verde, ai 130 volontari della Protezione Civile. Grazie a Tua ed ai suoi autisti, anche per aver addobbato le navette della società in onore dei bersaglieri. Grazie ai volontari del 118 e delle altre forze dell’ordine. Bene anche il lavoro svolto da Pescara Parcheggi che ha controllato che tutto andasse bene nelle aree di sosta dedicate agli autobus e alla cittadinanza, dove il viavai è stato tranquillo e scorrevole per tutta la mattinata. Una manifestazione riuscitissima che ha permesso a Pescara di mettersi in mostra e di accogliere com’è nella sua natura”. Pescara, 21 maggio 2017 | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In PrimaPagina su AN24.