L’Aquila. Approvato il progetto di recupero della scuola media "Mazzini"

Le ultime dal Comune di L’Aquila | L’Aquila – 23 maggio 2017. La giunta comunale ha approvato il progetto definitivo di recupero dell’immobile che ospitava, fino al 2009, la scuola media “Giuseppe Mazzini”. L’intervento, che vede come stazione appaltante il Provveditorato interregionale ai Lavori pubblici, presenta un costo complessivo pari a 7 milioni e mezzo di euro, afferenti a fondi Cipe. Il progetto definitivo è stato redatto sulla base di indirizzi forniti dal settore Ricostruzione pubblica del Comune e prevede il mantenimento del corpo di fabbrica destinato a palestra, previa sua ristrutturazione, e la demolizione e ricostruzione degli altri corpi di fabbrica esistenti. L’edificio sarà dimensionato per ospitare 350 alunni. Verranno realizzati ambienti didattici funzionali ad attività diversificate, progettati ai fini della sostenibilità ambientale, energetica ed economica, nonché all’utilizzo di fonti rinnovabili, e di facile manutenzione. Sono previsti spazi verdi e aree sociali e informali in cui la comunità scolastica possa incontrarsi e partecipare ad attività interne o anche aperte alla città. Verrà inoltre realizzata un’agorà, ossia uno spazio polivalente progettato come un anfiteatro greco, in grado di assolvere a diverse funzioni, ospitando lezioni, laboratori oppure attività di ricreazione e doposcuola. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, oggi, dal servizio stampa del Comune di L’Aquila. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 17, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Obiettivo centrale del progetto è quello “realizzare – come si legge nel testo deliberativo – un edificio funzionale, esteticamente apprezzabile e all’avanguardia dal punto di vista tecnologico, volano per la rivitalizzazione del quartiere”. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.