De Palma: «Instabilita’ diffusa in merito a zone interne e montuose ma da stasera peggiora anche altrove»

Meteo, il bollettino per l’Abruzzo | 24 maggio 2017. «La nostra Penisola risulta interessata da un flusso di correnti provenienti dall’Europa centrale, che mantengono attive condizioni d’instabilita’ sull’arco alpino e lungo la dorsale appenninica, con formazioni temporalesche pomeridiane attese nuovamente anche sulla nostra Regione, ad iniziare dalle zone interne e montuose, tuttavia i fenomeni potranno estendersi anche sulle zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico. Dalla serata, inoltre, aumentera’ la probabilita’ di rovesci e manifestazioni temporalesche anche sulle zone costiere e sulle zone collinari prossime alla costa, a causa dell’arrivo di un impulso di aria fresca ed instabile che favorira’ annuvolamenti, piogge e possibilita’ di temporali anche in nottata e nelle prime ore della mattinata di giovedi’, mentre nel pomeriggio i fenomeni tenderanno ad interessare soprattutto le zone collinari, interne e montuose, dove potranno risultare anche di forte intensita’. Un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche e’ previsto a partire dalla giornata di venerdi’, anche se permarranno deboli condizioni d’instabilita’ sulle zone interne e montuose soprattutto nel pomeriggio, mentre nel fine settimana assisteremo ad un ulteriore miglioramento delle condizioni atmosferiche con temperature in progressivo aumento.

Sulla base di tale analisi, il livello di allerta in Abruzzo per eventuali fenomeni intensi viene stimato come moderato e fissato a ‘L2′ su una scala che va da ‘0’ a ‘3’. Nei casi di allerta meteo di livello 2, si invita a prestare attenzione per eventi che localmente potrebbero causare anche danni o situazioni insidiose.

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni iniziali di cielo sereno o poco nuvoloso con possibili annuvolamenti a ridosso dei rilievi, mentre dal pomeriggio assisteremo ad un progressivo aumento della nuvolosita’ a partire dalle zone montuose e sul settore occidentale con possibilita’ di temporali, in estensione dapprima verso la Marsica, l’aquilano e l’alto Sangro, tuttavia nel pomeriggio-sera i fenomeni tenderanno ad estendersi anche verso le zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico, risultando localmente di moderata intensita’. Dal tardo pomeriggio-sera, inoltre, non si escludono rovesci e manifestazioni temporalesche anche lungo la fascia costiera e le zone collinari prossime alla costa, a causa dell’arrivo di un impulso di aria fresca proveniente dall’Europa centrale che, in serata-nottata e nelle prime ore della giornata di giovedi’, favorira’ annuvolamenti, rovesci, raffiche di vento, possibilita’ di temporali anche lungo la fascia costiera, mentre, nel corso del pomeriggio di giovedi’ i temporali si estenderanno nuovamente sulle zone collinari, interne e montuose, risultando localmente di forte intensita’. Temperature: In aumento, specie nei valori massimi, mentre da stasera e’ prevista una nuova graduale diminuzione. Venti: Deboli occidentali sulle zone interne e montuose, orientali lungo la fascia costiera. E’ quanto emerge dall’analisi della situazione meteorologica a cura di Giovanni De Palma, Presidente dell’Associazione AbruzzoMeteo, la cui esperienza trentennale nella materia lo rende voce autorevole nel settore scientifico. Il contenuto del bollettino meteo, nello specifico, e’ stato divulgato, alle ore 07, anche sulle pagine del portale abruzzometeo.org, attraverso il quale e’ stato poi diffuso alle varie testate giornalistiche. Possibili colpi di vento durante i temporali. Mare: Generalmente poco mosso o localmente mosso. » | A cura Redazione giornalistica AN24. Fonte: bollettino meteo a cura di Giovanni De Palma. In SecondaPagina su AN24.