PESCARA: NON SI RASSEGNA A FINE RELAZIONE E TORMENTA EX, ARRESTATO STALKER

Cronaca: news dai Carabinieri | 04 giugno 2017. (AdnKronos) – Questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Pescara hanno notificato ad un 50enne di origine campana, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere che ha posto la parola fine agli incubi di una giovane ragazza sudamericana che aveva avuto con lui una relazione. E’ quanto si legge in un articolo diffuso, oggi, attraverso il sito web dei Carabinieri. La notizia, qui riportata secondo il testo completo, e’ stata divulgata, alle ore 13, anche mediante il canale web dell’Arma, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Lo stalker, dalla fine dell’anno, non rassegnandosi alla fine del rapporto, aveva iniziato a tormentarla: pedinamenti, aggressioni verbali e poi fisiche, consumate in strada ed alla presenza di figli minori. Centinaia le telefonate ed i messaggi inviati alla vittima, ad ogni ora del giorno e della notte, attraverso sms e social network. Lo stalker inoltre aveva creato un falso profilo facebook della malcapitata, mettendo online foto private ed il suo numero di telefono. Oltre al persecutore sono iniziate ad arrivare a Teresa, nome di fantasia, pressanti chiamate e messaggi da parte sconosciuti che chiedevano appuntamenti per prestazioni a sfondo sessuale, mentre lo stalker continuava a chattare con questi, svelando aneddoti e dettagli personali dell’ex compagna | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’Arma dei Carabinieri. In PrimaPagina su AN24.