L’AQUILA – arrestato un giovane italiano per spaccio di sostanza stupefacente

Le ultime notizie dalle Questure | L’Aquila – 09 giugno 2017. Nella serata di ieri, nel corso di un’operazione antidroga finalizzata alla repressione della vendita al dettaglio di sostanza stupefacente nel centro storico di L’Aquila, il personale della Squadra Mobile ha tratto in arresto un giovane 24enne, originario di Mesagne in provincia di Brindisi, intento a vendere marjuana ad alcuni giovani aquilani. Il pusher è stato bloccato dagli investigatori della Squadra Mobile, dopo un lungo pedinamento conclusosi in via Strinella, a bordo dell’auto di uno degli acquirenti. La perquisizione effettuata presso l’abitazione di fortuna del giovane, un’anonima mansarda nell’immediata periferia aquilana, ha permesso di rivenire circa 60 grammi di marjuana suddivisa in dosi pronte per essere vendute. Da tempo la sezione contrasto al crimine diffuso era sulle tracce del pusher pugliese, molto noto tra i giovani che popolano le vie della movida del capoluogo abruzzese situate tra via Giuseppe Garibaldi e corso Vittorio Emanuele. Negli ultimi tempi, soprattutto nei fine settimana, gli investigatori avevano notato un anomalo andirivieni di giovani che da un punto preciso del centro storico si allontanavano per andare a consumare lo stupefacente. Gli operatori di Polizia, dopo prolungate indagini sono riusciti ad individuare il pusher, che era solito girare senza documenti per rendere difficoltosa la sua identificazione, ed a trarlo in arresto, d’intesa con il magistrato di turno della Procura della Repubblica di L’Aquila. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio stampa della Questura di L’Aquila. I dettagli della nota, della quale viene riportato l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 14, anche mediante il sito internet della Polizia di Stato, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Nella mattinata odierna l’arresto è stato convalidato. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa della Polizia di Stato. In PrimaPagina su AN24.