Abruzzo, Consiglio regionale. Contrarieta’ al cementificio di Cagnano Amiterno

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 12 giugno 2017. “Come gia’ fatto in passato, torno a manifestare l’assoluta contrarieta’ all’eventualita’ che nel cementificio di Cagnano venga bruciato Css. La mia posizione e’ percio’ solidale con quella delle amministrazioni e con le popolazioni di Cagnano, Capitignano, Pizzoli, Montereale, Campotosto e Barete – e’ il commento del Consigliere del Pd Pierpaolo Pietrucci  –  Il Css, composto proveniente dai rifiuti differenziati, oltre a essere dannoso rischia, vista la scarsa resa, di aprire la strada in un futuro prossimo alla combustione di altri materiali, per non parlare addirittura dell’eventualita’ che rappresenti un prologo alla costruzione di un inceneritore. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio stampa del Consiglio Regionale. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 18, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia.  Lo sviluppo della Valle dell’Aterno deve passare da strade che valorizzino le ricchezze ambientali e del territorio e la qualita’ del lavoro, non certo dalla compressione indiscriminata dei costi di produzione senza attenzione alla salute delle popolazioni. Continuo come sempre a battermi sui temi che riguardano l’ambiente, come sulla vicenda della centrale Biomasse che abbiamo vinto e contro la realizzazione del gasdotto Snam che stiamo fronteggiando. Il diritto alla salute e’ costituzionalmente garantito, e la vicenda del cementificio Sacci riguarda da vicino tutta la Valle dell’Aterno. Percio’ – conclude Pietrucci – sono pronto a impegnarmi attraverso ogni azione che si dovesse rendere necessaria, ma mi auguro che non ci mettano nelle condizioni di metterle in campo: con tutti guai che abbiamo, non ne aggiungano altri.” | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente.