Abruzzo, Consiglio regionale. Chieste soluzioni immediate per Urologia di Chieti

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 14 giugno 2017. Il Consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Pietro Smargiassi e’ intervenuto in merito alle notizie riprese da alcuni organi di stampa circa le criticita’ del reparto di Urologia del SS Annunziata di Chieti: “Fa male dover apprendere che un’eccellenza come quella di Urologia di Chieti, sapientemente diretta dal prof. Schips, faccia registrare il blocco della lista di attesa per i malati di tumore in attesa di essere operati”. “Un reparto – continua il Consigliere dei 5 Stelle – che conosco per aver sperimentato sulla mia pelle l’alto grado di efficienza e professionalita’ del personale impegnato; anche per questo ritengo che sia necessario e fondamentale difendere in tutti i modi questa eccellenza trovando soluzioni immediate nel primario interesse dei malati. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio stampa del Consiglio Regionale. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 09, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Nell’esprimere tutto il mio sconforto per i disagi sofferti dal nosocomio chietino, troppo spesso salito agli onori della cronaca per disservizi ai pazienti, comunico che nella giornata di giovedi’ andro’ in visita nel reparto di Urologia per manifestare il mio sostegno alle professionalita’ li impegnate e per capire dagli stessi come si possa porre rimedio alle criticita’ di un reparto che rappresenta, a parere di chi scrive, un vanto per la sanita’ abruzzese”. “Successivamente – conclude Smargiassi – depositero’ un’interpellanza, con carattere di urgenza, per acclarare eventuali responsabilita’ e soprattutto per investire direttamente del problema l’assessore di competenza e il governatore regionale”. In PrimaPagina su AN24. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente.