Abruzzo, Oltre 106 milioni di euro per le startup innovative grazie Smart&Start Italia

Le ultime in materia di sviluppo imprenditoriale e occupazionale | Pescara – 14 giugno 2017. Sono ancora disponibili risorse per 106.576.813 euro a valere su Smart&Start Italia, la misura nazionale che finanzia la nascita e la crescita delle startup innovative con forte contenuto tecnologico che presentano progetti con spese tra 100 mila e 1,5 milioni di euro. 1371 sono i progetti presentati sin qui e 319 le startup ammesse, per un totale di 154.694.420 euro di agevolazioni concesse. Smart&Start Italia offre: un mutuo a tasso zero fino al 70% dell’investimento totale. La percentuale di finanziamento puo’ salire all’80% se la startup e’ costituita esclusivamente da donne o da giovani sotto i 35 anni, oppure se al suo interno c’e’ almeno un dottore di ricerca italiano che lavora all’estero e vuole rientrare in Italia; un contributo a fondo perduto pari al 20% del mutuo, solo per le startup con sede in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia e nel Cratere sismico dell’Aquila. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio informativo di Abruzzo Sviluppo. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 11, anche mediante il canale web della societa’ in house della Regione Abruzzo, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Le startup costituite da meno di un anno possono contare su servizi di assistenza tecnico-gestionale nella fase di avvio (pianificazione finanziaria, marketing, organizzazione, ecc.). E’ possibile presentare il business plan esclusivamente online su www.smartstart.invitalia.it. Non ci sono scadenze: Invitalia valuta le domande in base all’ordine di arrivo, fino ad esaurimento dei fondi. SCHEDA DI SINTESI  DECRETO  CIRCOLARE ESPLICATIVA SUL NUOVO REGIME D’AIUTO ALLE START-UP INNOVATIVE Smart&Start Italia, Startup innovative | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa di Abruzzo Sviluppo. In SecondaPagina su AN24.