Abruzzo, Nuova Sabatini, cambia il rating per l’accesso al Fondo di Garanzia

Le ultime in materia di sviluppo imprenditoriale e occupazionale | Pescara – 14 giugno 2017. Al via da oggi il nuovo modello di rating per i finanziamenti della Nuova Sabatini ai fini dell’accesso al Fondo di garanzia per le PMI: per le richieste di ammissione alla garanzia presentate dal 14/06/2017, con esclusivo riferimento ai finanziamenti per l’acquisto di beni strumentali di cui all’art. 2 del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, si applica ai fini dell’accesso alla garanzia il nuovo modello di valutazione basato sulla probabilita’ di inadempimento delle imprese. Il Comunicato relativo al nuovo modello di valutazione e’ previsto dal decreto MISE del 7 dicembre 2016 ed e’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 13 giugno. Ai fini dell’accesso a Fondo di garanzia per le PMI, in relazione ai finanziamenti agevolati previsti dalla Nuova Sabatini, il nuovo modello di rating si basa, in sintesi, sull’attribuzione alle imprese di una <<probabilita’ di inadempimento>> con consequenziale collocamento delle stesse in una specifica classe di valutazione utile per determinare il merito di credito. Il modello e’ applicato alle richieste di intervento relative ai finanziamenti di PMI diverse dalle nuove imprese, ossia alle imprese che sono state costituite o che hanno iniziato la propria attivita’ non oltre 3 anni prima della richiesta di ammissione alla garanzia del Fondo, non utilmente valutabili sulla base degli ultimi due bilanci approvati. Non sono ammesse alla garanzia le PMI con una probabilita’ di inadempimento superiore al 9,43%. Le nuove Disposizioni operative prevedono inoltre, contestualmente alla prima erogazione, la comunicazione da parte de soggetti richiedenti di alcune informazioni aggiuntive relative al piano di ammortamento. In corrispondenza dell’entrata in vigore delle nuove Disposizioni operative e’ stato messo in funzione il ‘Portale Rating per le imprese’, destinato alle imprese e a tutti gli operatori interessati al Fondo di garanzia diversi dagli intermediari abilitati alla presentazione delle richieste di garanzia. Lo riporta una nota diffusa, poco fa, dal servizio informazione e comunicazione di Abruzzo Sviluppo. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 13, anche mediante il canale web della societa’ in house della Regione Abruzzo, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Attraverso il Portale Rating e’ possibile effettuare simulazioni per verificare l’ammissibilita’ sulla base del modello di rating del Fondo oppure inserire i dati di bilancio di un’impresa, successivamente utilizzabili dagli intermediari durante la compilazione di una richiesta garanzia. Circolare n. 8/2017 Disposizioni operative Portale FdG – Modello di Rating – Guida alla compilazione del modello di valutazione di cui alla lettera M della Parte VI delle Disposizioni Operative Portale Rating per le Imprese – Guida operativa La Nuova Sabatini, istituita dal Dl n. 69/2013 per agevolare l’accesso al credito delle PMI per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature, e’ partita con un plafond iniziale di 2,5 miliardi, raddoppiato dalla legge di Stabilita’ 2015 a 5 miliardi, utilizzabile dalle banche aderenti alle convenzioni MiSE-ABI-Cdp o dalle societa’ di leasing per concedere finanziamenti alle PMI. Sono, inoltre, previsti contributi del Ministero dello Sviluppo economico per coprire parte degli interessi a carico delle imprese sui finanziamenti bancari. Tali finanziamenti, di importo compreso tra 20mila euro e 2 milioni di euro, possono beneficiare della garanzia del Fondo di garanzia per le PMI, fino all’80% dell’ammontare del prestito. La Legge di Bilancio ha prorogato l’operativita’ dello strumento fino al 31 dicembre 2018, prevedendo al contempo uno stanziamento di complessivi 560 milioni di euro. Beni strumentali, credito, Fondo di Garanzia, nuova Sabatini, rating | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa di Abruzzo Sviluppo.