De Palma: «Instabilita’ pomeridiana sui rilievi, temperature in generale diminuzione nel weekend»

Meteo, il bollettino per l’Abruzzo | 16 giugno 2017. «La nostra Penisola continua ad essere interessata da condizioni di instabilita’ che si manifestano soprattutto sulle zone alpine e lungo la dorsale appenninica, specie durante le ore centrali della giornata e nel corso del pomeriggio-sera, a causa dell’arrivo di masse d’aria umida di origine atlantica che, nelle prossime ore, continueranno a favorire lo sviluppo di temporali sull’arco alpino centro-orientale e lungo la dorsale appenninica. E’ quanto riportato nel bollettino meteo elaborato da Giovanni De Palma, Presidente dell’Associazione AbruzzoMeteo, la cui esperienza trentennale nella materia lo rende voce autorevole nel settore scientifico. Il contenuto del bollettino meteo, nello specifico, e’ stato divulgato, alle ore 07, anche mediante il sito abruzzometeo.org, attraverso il quale e’ stato rilanciato. Di conseguenza, dopo una mattinata all’insegna del bel tempo pressoche’ ovunque, sulla nostra Regione assisteremo allo sviluppo di addensamenti sulle zone montuose, specie nel pomeriggio, con possibilita’ di temporali, in estensione verso l’aquilano, zone pedemontane e alto-collinari che si affacciano sul versante adriatico ma, occasionalmente i fenomeni potranno interessare anche la Marsica. Una temporanea attenuazione della nuvolosita’ e’ prevista in serata e in nottata, tuttavia a partire dalle prime ore della mattinata di sabato assisteremo ad un nuovo cambio di circolazione, a causa dell’arrivo di masse d’aria fresca provenienti dall’Europa centro-orientale, che determineranno dapprima un nuovo aumento della nuvolosita’ nel corso della mattinata di sabato, con possibili fenomeni d’instabilita’ sul settore centro-orientale della nostra Regione. Successivamente, tra sabato e domenica e’ previsto un progressivo rinforzo dei venti dai quadranti settentrionali con temperature e tassi di umidita’ in generale diminuzione e moto ondoso in deciso aumento.

Sulla base di tale analisi, il livello di attenzione in Abruzzo per eventuali fenomeni intensi viene stimato come relativamente basso e fissato a ‘L1′ su una scala che va da ‘0’ a ‘3’

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni iniziali di cielo sereno o poco nuvoloso ma la tendenza e’ verso un nuovo aumento della nuvolosita’, a partire dal pomeriggio, specie sulle zone montuose, con rovesci e possibilita’ di temporali, in estensione verso l’aquilano, l’alto Sangro, zone pedemontane e alto-collinari che si affacciano sul versante adriatico. Non si escludono fenomeni anche sulla Marsica, tuttavia la tendenza e’ verso una graduale ma temporanea attenuazione della nuvolosita’ in serata e in nottata, mentre dalle prime ore della mattinata di sabato assisteremo ad un nuovo aumento della nuvolosita’ a partire dal teramano e dalle zone montuose, in estensione verso le restanti zone che si affacciano sul versante adriatico con possibilita’ di precipitazioni, localmente a carattere temporalesco. Tra sabato e domenica assisteremo, inoltre, ad un progressivo rinforzo dei venti provenienti dai quadranti settentrionali con temperature e tassi di umidita’ in generale diminuzione. Temperature: Generalmente stazionarie ma ben al disopra delle medie stagionali. Venti: Deboli a regime di brezza. Mare: Generalmente poco mosso. » | A cura Redazione giornalistica AN24. Fonte: bollettino meteo a cura di Giovanni De Palma. In SecondaPagina su AN24.