Protocollo interregionale sui Tratturi

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 20 giugno 2017.   E’ stato firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Di Pangrazio il protocollo d’intesa per la valorizzazione dei Tratturi e percorsi millenari sui quali si praticava la transumanza. Lo riporta una nota diffusa, in giornata, dal servizio informativo del Consiglio. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 16, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. L’accordo e’ stato raggiunto dai Presidenti del Consiglio di Abruzzo, Molise e Puglia nella residenza d’epoca “La Piana dei Mulini” a Colle d’Anchise in Molise. ” Questa firma rappresenta un passaggio storico tra le tre Regioni limitrofe, grazie alla volonta’ manifestata congiuntamente dai colleghi Presidenti Vincenzo Cotugno per il Molise e Mario Cosimo Loizzo per la Puglia – ha dichiarato Di Pangrazio- con l’obiettivo prioritario di realizzare, nell’immediato futuro, progetti e iniziative che accelerino lo sviluppo socio-economico e turistico delle aree interessate”. Le antiche strade della transumanza che i pastori dell’Abruzzo percorrevano a piedi ogni anno per condurre i propri greggi a svernare al Tavoliere delle Puglie: “Sono strade senza tempo a fondo naturale – ha precisato Di Pangrazio – che custodiscono gelosamente la storia millenaria e il patrimonio culturale di antiche popolazioni dedite alla pastorizia”. Il percorso dei Tratturi in chiave moderna delle antiche vie dei pastori e’ caratterizzato pertanto dalla forza e dalla bellezza selvaggia di questi luoghi impregnati nella storia consumata lungo le antiche vie della transumanza. “Queste strade rappresentano oggi – ha aggiunto Di Pangrazio – il filo conduttore per meglio comprendere le ragioni della storia e della tradizione in una visione moderna che rinnovino i valori storici delle economie del passato con una proiezione futura”. Dall’analisi retrospettiva dei caratteri culturali alla necessita’ di sviluppare attraverso l’intesa raggiunta dai tre Presidenti di Consiglio regionale la necessita’ di “trasformare queste vie di collegamento delle terre rurali con un piano preciso di sviluppo, innovazione e progresso”. Interessati a questa prima fase di sviluppo del processo avviato sono i tratturi che hanno collegato Pescasseroli-Candela, Celano-Foggia, Castel di Sangro-Lucera- e Centocelle-Cortile-Matese. “Una realta’ per molti sconosciuta – ha concluso Di Pangrazio – che invece rappresentera’ una sfida Abruzzo, Molise e Puglia, verso nuovi ambiziosi traguardi economici e di sviluppo anche in chiave europea perche’ le idee ed i progetti siano sempre piu’ condivisi e partecipati”. () In SecondaPagina su AN24. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente.