Abruzzo, Percorsi di integrazione socio-lavorativa per minori non accompagnati e giovani migranti, riaperto il bando

Le ultime in materia di sviluppo imprenditoriale e occupazionale | Pescara – 21 giugno 2017. Nuova fase del progetto ‘Percorsi per la formazione, il lavoro e l’integrazione dei giovani migranti’ finanziato dal Ministero del Lavoro – Direzione Generale dell’Immigrazione e delle Politiche di Integrazione con 4 milioni e 250 mila euro del Fondo Politiche Migratorie. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio informazione e comunicazione di Abruzzo Sviluppo. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 12, anche mediante il sito internet della societa’ in house della Regione Abruzzo, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. L’iniziativa e’ gestita da ANPAL Servizi su tutto il territorio nazionale. La scorsa edizione di ‘percorsi di inserimento’ non e’ riuscita a soddisfare le numerose richieste di partecipazione giunte e rimaste inevase a causa dell’esaurimento dei fondi messi a disposizione. E’ stato quindi inevitabile avviare una nuova partenza del progetto da parte della Direzione Generale dell’Immigrazione per la realizzazione di ulteriori 850 ‘doti individuali’. L’obiettivo dell’intervento continua ad essere quello di realizzare percorsi integrati di inserimento socio-lavorativo rivolti a minori stranieri non accompagnati, compresi i titolari di richiedenti protezione internazionale, in fase di transizione verso l’eta’ adulta e a giovani migranti che abbiano fatto ingresso in Italia come minori non accompagnati. I percorsi di inserimento socio-lavorativo si basano sullo strumento della ‘dote individuale’ con la quale – insieme ad una dotazione monetaria – viene garantita l’erogazione di una serie di servizi di supporto alla valorizzazione e sviluppo delle competenze, all’inserimento socio-lavorativo e all’accompagnamento verso l’autonomia (formazione on the job, tirocinio) attraverso la costruzione di piani personalizzati e individuali. I percorsi di inserimento socio-lavorativo sono realizzati da soggetti pubblici e privati autorizzati allo svolgimento di attivita’ di intermediazione accreditati ai servizi per il lavoro a livello regionale, purche’ qualificati dalle normative regionali quali enti promotori di tirocini extracurriculari. Consulta l’Avviso e leggi l’approfondimento sul progetto Anpal, formazione, giovani non accompagnati, migranti, ministero del Lavoro | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa di Abruzzo Sviluppo.