‘II Premio Massimo Riva’, il sindaco Maragno e il sindaco Tanari stringono il patto di amicizia musicale tra Montesilvano e Zocca

Le ultime dal Comune di Montesilvano | Montesilvano – 26 giugno 2017. Il sindaco di Montesilvano Francesco Maragno insieme al sindaco di Zocca Gianfranco Tanari hanno suggellato il patto di amicizia tra le due citta’. Nel giorno del secondo premio culturale ‘Massimo Riva’ infatti i due primi cittadini, affiancati dall’assessore alle manifestazioni di Montesilvano Ottavio De Martinis e dagli assessori alla cultura e allo sport della cittadina emiliana, Susanna Rossi Torri e Gilberto Campagnini, hanno dato avvio all’iter burocratico che portera’ i due Comuni a siglare questo gemellaggio nel segno musicale. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio informativo del Comune di Montesilvano. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 16, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Organizzato da Simone Pavone, direttore del Centro Studi Musicali L’assolo, in collaborazione con il Comune di Montesilvano, il premio e’ stato un vero omaggio al musicista e compositore scomparso nel 1999, amico di Vasco Rossi. Ospite d’onore il famoso batterista Beppe Leoncini che con Riva ha suonato per alcuni anni nella Steve Rogers Band. Leoncini ha raccontato alcuni episodi ed aneddoti legati alla sua amicizia con Massimo Riva ed ha poi suonato con gli artisti presenti. Particolarmente emozionante e’ stato l’intervento di Giuliano Riva, fratello di Massimo, che alla fine del suo discorso ha esortato i ragazzi presenti a non avere paura dei giudizi. «Mi sento molto orgoglioso – afferma Simone Pavone – di essere stato affiancato in questa esperienza dal sindaco e dal vicesindaco della mia citta’. Sono inoltre molto onorato che il sindaco di Zocca e membri della Giunta hanno voluto omaggiarci della loro presenza anche in giorni cosi’ frenetici per il comune di Zocca, a ridosso del grande concerto a Modena di Vasco Rossi del 1 luglio. Il Premio Massimo Riva rappresenta per me il passato, il presente e il futuro. Sul palco infatti si sono esibiti artisti che ho formato in passato, nuovi amici conosciuti grazie a questo Premio che spero possano restare al mio fianco anche in futuro». Anche questa edizione e’ stata valorizzata da un risvolto sociale. Nel corso del Premio sono stati donati strumenti musicali, acquistati con il contributo del Comune, tra cui una tastiera elettronica, chitarre, cassa e microfono e molte percussioni, ai ragazzi dell’Associazione Comunita’ ‘Papa Giovanni XXIII Casa Famiglia Mia Gioia’ di Collecorvino. Sul palco erano presenti anche i ragazzi della Casa Famiglia ‘La Luna’ di Montesilvano a cui erano stati donati strumenti musicali lo scorso anno. I ragazzi hanno eseguito ‘Albachiara’ insieme a Mariangela Locantore che li ha seguiti musicalmente durante l’anno. «Con il primo premio – ricorda l’assessore agli Eventi De Martinis – e’ stato possibile donare alcuni strumenti musicali alla casa famiglia ‘La Luna’. La seconda edizione conferma il suo valore sociale e questo rende questo premio ancora piu’ speciale. In queste strutture si trovano ragazzi che hanno vissuto nelle loro giovani vite esperienze difficili, che possono essere superate anche attraverso l’aiuto della musica». A consegnare gli strumenti a Cristiano Verziere, rappresentante della Casa Famiglia, sono stati i ragazzi del Centro Studi Musicali L’Assolo e della Scuola di Musica Massimo Riva, che nei giorni precedenti al Premio hanno vissuto l’esperienza del Campus musicale organizzato da Simone Pavone all’Hotel Promenade. «Il campus – spiega ancora De Martinis – e’ stata anche un’occasione di far conoscere ai ragazzi e ai loro genitori il nostro territorio con le sue caratteristiche e le specialita’ gastronomiche. Crediamo molto nel valore dei patti di amicizia, anche come opportunita’ di promozione del territorio e gli apprezzamenti che abbiamo ricevuto in questi giorni, dal sindaco e dagli assessori di Zocca oltre che dai partecipanti al campus ne sono la dimostrazione».A conclusione della manifestazione tutti gli artisti ed i ragazzi delle scuole hanno intonato il brano ‘Non ci nascondiamo’ scritto da Simone Pavone ed Andrea Zanni (presidente della Scuola di Musica Massimo Riva), presentato lo scorso aprile nella Sala Consiliare del Comune di Montesilvano. Tra gli artisti presenti Fabrizio Fasciani, Demetra Emanuele, Carlo Splendiani, Claudio Giannascoli, Egizia, Stefano Giannini, Mariangela Locantore. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente.