L’Aquila. Rischio sismico e ricostruzione dei monumenti: incontro tra il Sindaco Biondi e una delegazione della Corea del Sud

Le ultime dal Comune di L’Aquila | L’Aquila – 30 giugno 2017. Il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi ha ricevuto a palazzo Fibbioni una delegazione della Corea del Sud, guidata da Do Jung-Pil, responsabile per le politiche sulla sicurezza del Paese asiatico, caratterizzato da forte sismicità. La delegazione era accompagnata dal direttore regionale del Segretariato per i beni e le attività culturali e per il turismo Stefano Gizzi e dalla Soprintendente per l’Archeologia, belle arti e paesaggio per L’Aquila e il cratere Maria Alessandra Vittorini. Al centro dell’incontro, tematiche legate alla ricostruzione e alla mitigazione del rischio sismico, anche nel restauro di beni culturali. L’ultimo, importante terremoto che si è verificato in Corea del Sud è stato registrato nel settembre 2016, con magnitudo 5.8. Ha colpito la costa sud – occidentale del Paese ed è stato avvertito fino alla capitale Seul. “La città dell’Aquila – ha dichiarato il sindaco Biondi – deve cogliere appieno l’opportunità di diventare un laboratorio, tanto nel campo della ricostruzione degli edifici pubblici che in quella dei beni monumentali e artistici. Si tratta di un grande sforzo culturale, nel quale devono aiutarci sia gli enti preposti alla tutela che i tecnici, al fine di coniugare la conservazione e il rifacimento degli edifici di pregio con le necessità di garantire la necessaria sicurezza sismica. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, in giornata, dal servizio informazione e comunicazione del Comune di L’Aquila. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 11, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. In questo senso – ha proseguito il primo cittadino – il complesso di San Domenico costituisce uno splendido esempio di come una struttura molto antica, attraverso un adeguato intervento di restauro, possa essere in grado di resistere anche a terremoti devastanti come quello che ha colpito L’Aquila nel 2009. Ringrazio gli architetti Stefano Gizzi e Maria Alessandra Vittorini per il lavoro che stanno portando avanti, insieme con i funzionari, per restituire alla città e rendere più sicuro il suo bellissimo patrimonio artistico. Sono molto felice di questo incontro – ha concluso Biondi – per l’interessante scambio culturale che ne può derivare e perché credo che attraverso la divisione e la contaminazione di idee, anche a livello internazionale, si ottengano i migliori risultati”. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.