Abruzzo, Consiglio regionale. "Avviamo l'analisi applicata del comportamento"

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 07 luglio 2017. Nel 2011 l’Istituto Superiore di Sanita’ ne ha consigliato l’utilizzo nel trattamento dei bambini con disturbi dello spettro autistico. Ora la pratica ABA arriva in Abruzzo grazie al Consigliere regionale Leandro Bracco che ha presentato una proposta di legge ad hoc. Le finalita’ del progetto legislativo sono quelle di istituire due corsi aventi a oggetto la formazione di analisti e assistenti analisti del comportamento ABA. Ma in cosa consiste esattamente tale procedura? “La pratica ABA – esordisce Bracco – e’ fondata sull’osservazione e la registrazione dell’atteggiamento tramite le quali si fornisce la base di partenza per la progettazione e attuazione di interventi il cui scopo e’ il cambiamento di comportamenti inadeguati e l’apprendimento di nuove abilita'”. “I campi di applicazione di questa tecnica – prosegue il Consigliere – sono molteplici e riguardano l’educazione e la gestione di bambini con sviluppo tipico, l’intervento con bambini e adulti con gravi turbe comportamentali e il trattamento di bimbi affetti da autismo o piu’ in generale da un disturbo pervasivo dello sviluppo”. “L’applicazione della procedura ABA – continua l’esponente di Sinistra Italiana – e’ rimessa essenzialmente a due figure professionali: l’analista del comportamento e’ un professionista nel settore sanitario che ha frequentato un master di II° livello in Applied Behavior Analysis. Il suo ruolo e’ quello di prendere in carico globalmente la famiglia, progettare trattamenti basati sui principi dell’Applied Behavior Analysis e supervisionare gli operatori nel loro operato e nel raggiungimento degli obiettivi. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio informativo del Consiglio. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 16, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. L’assistente analista del comportamento e’ invece un professionista che ha conseguito una laurea triennale e che ha frequentato un master di I° livello in Applied Behavior Analysis. Il ruolo del terapista e’, in generale, quello di mettere in atto direttamente con il paziente le metodologie e le procedure che l’analista programma nel trattamento dei vari casi”. La proposta di legge di Bracco prevede la formazione di sessanta specialisti al fine di andare incontro alle esigenze di tutte quelle persone che purtroppo sono affette dai sempre piu’ frequenti disturbi della personalita’. “Dando attuazione a questo progetto legislativo – sottolinea il Consigliere – la Regione Abruzzo diverrebbe una delle prime realta’ regionali ad applicare la metodologia ABA. Inoltre cosi’ facendo renderebbe concreto quanto stabilito dall’articolo 32 della Costituzione per il quale la tutela della salute e’ un fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettivita’. La cura e il trattamento di bambini e adulti con gravi turbe comportamentali – conclude Leandro Bracco – devono divenire un tassello basilare della politica sanitaria abruzzese”. In SecondaPagina su AN24. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente.