Abruzzo, Consiglio regionale. Culla cartone: ‘Paolucci e Sclocco firmino la pdl’

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 08 agosto 2017. “Una tragedia immane. Un evento nefasto che lascera’ segni indelebili nella vita di due giovani genitori e che probabilmente, purtroppo, contrassegnera’ le loro esistenze sine die. Una disgrazia la cui causa e’ da ricondurre quasi certamente alla famigerata sindrome della morte in culla. Lo riporta una nota diffusa, in giornata, dal servizio stampa del Consiglio Regionale. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 15, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Perdere un figlio che aveva solamente 27 giorni di vita e che era in salute e’ un dramma nel dramma”. Sono queste le parole con cui il Consigliere regionale Leandro Bracco ha commentato cio’ che e’ accaduto domenica mattina a Lanciano dove un neonato di neanche un mese di vita e’ stato trovato morto dai genitori nella culla in cui dormiva. “La mia piu’ totale vicinanza non puo’ che andare ai familiari del piccolo – prosegue Bracco – Cio’ che si e’ verificato nella citta’ frentana ha sconvolto un’intera comunita’ e annullato la vita di una madre e un padre. I primi esami effettuati sul corpicino del bimbo hanno escluso sia la morte violenta che lesioni riconducibili a cadute. Anche un possibile rigurgito non e’ stato preso in considerazione in quanto sul cuscino, sulle lenzuola e all’interno della culla non sono state rinvenute tracce di esso. Dunque – evidenzia l’esponente di Sinistra Italiana – si fa sempre piu’ strada l’eventualita’ che a causare il decesso del neonato sia stata la maledetta Sids “. “Da legislatore regionale il cui dovere e’ quello di fare solo ed esclusivamente gli interessi della collettivita’ – rileva il Consigliere – non posso esimermi dal ricordare che a meta’ maggio scorso ho presentato un progetto legislativo il cui scopo e’ quello di introdurre in Abruzzo l’utilizzo della culla di cartone. Culla di cartone che da quasi novant’anni a questa parte viene utilizzata in Finlandia e ha permesso al paese scandinavo di essere lo Stato numero uno al mondo nel quale muore il tasso piu’ basso di neonati a causa della stessa funesta Sids “. “A oggi pero’ – nota Bracco – la mia proposta normativa si trova nei cassetti della Commissione competente a prendere polvere. Se il progetto di legge fosse stato discusso e approvato – si chiede il Consigliere regionale – la tragedia di Lanciano si sarebbe potuta evitare? In tutta onesta’ credo di no in quanto i tempi per dare attuazione a una norma non sono purtroppo celeri. Ciononostante chiedo formalmente a Silvio Paolucci e Marinella Sclocco, assessori rispettivamente alla Sanita’ e alle Politiche sociali, di sottoscrivere la mia proposta legislativa e fare in modo che essa possa diventare legge della Regione Abruzzo nel piu’ breve tempo possibile”. “Quando si assiste al decesso di un figlio o di un familiare, ad esempio, per una grave malattia che non lascia scampo oppure a causa di una morte violenta, solamente la fede puo’ aiutare a superare, seppur parzialmente, lo strazio della perdita. Quando pero’, una tragedia si puo’ evitare semplicemente prendendo spunto dall’esperienza maturata in decenni e decenni da una realta’ terza, allora sono dell’opinione – conclude Leandro Bracco – che sia preciso dovere della classe dirigente attivarsi per rendere reale e concreto un servizio che altrove ha scongiurato negli anni la morte di centinaia di neonati”. In PrimaPagina su AN24. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente.