Giulianova. Pubblica illuminazione. L’assessore Core incontra i vertici di Hera Luce: "Dai primi di settembre inizierà la sostituzione del 71% dei punti luce esistenti. Più efficienza e risparmio, meno problemi".

Le ultime dal Comune di Giulianova | Giulianova – 09 agosto 2017. Facendo seguito all’approvazione da parte della Giunta del progetto esecutivo del “Progetto Paride”, presentato dalla Provincia di Teramo e finanziato con fondi europei del programma ‘Energia Intelligente’ per gli interventi di efficientamento energetico in 33 Comuni, tra i quali appunto Giulianova, l’assessore ai Lavori pubblici Gian Luigi Core ha incontrato ieri, 8 agosto, Stefano Amadori, responsabile dei rapporti con le amministrazioni di Hera Luce, l’azienda cui è stata affidata la gestione dell’illuminazione pubblica e dei servizi. “Il primo aspetto sottoposto all’ingegner Amadori – dichiara l’assessore – è stato quello del servizio di manutenzione e di pronto intervento relativi all’illuminazione pubblica dell’intero territorio di Giulianova che da maggio scorso è stato preso in carico da Hera Luce. Ho fatto presente le lamentele pervenute per i tempi tra le segnalazioni e gli interventi. Il problema, mi ha riferito Amadori, è costituito dalle condizioni degli impianti, che sono vecchi e malandati, per ogni volta che lampadine dei punti luce vengono sostituite, i contatori scattano a causa della vetustà dei quadri. Non si tratta quindi di una inefficienza relativa alla gestione delle chiamate o al ritardo negli interventi ma, appunto, alla condizione degli impianti. Ed è proprio questa la questione centrale che troverà soluzione a partire dai primi di settembre, quando si interverrà sugli impianti di pubblica illuminazione di Giulianova. Lo riporta una nota diffusa, poco fa, dal servizio informativo del Comune di Giulianova. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 12, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Difatti – ragguaglia Gian Luigi Core – si procederà all’opera a sostituire con moderni impianti a led 4.600 punti luce sui 6.500 esistenti, pari al 71%, garantendo così non solo più efficienza ma anche un risparmio di circa il 67%. Verranno poi eliminati, con positivi effetti anche estetici, i sistemi di illuminazione a sospensione, soppiantati da pali della luce. Previsti poi interventi sul sistema di illuminazione del Lungomare monumentale, salvaguardando gli storici lampioni posti sulle colonnine tuscaniche, ed in altre aree cittadine”. L’assessore ricorda che in caso di malfunzionamento o rottura degli impianti pubblici di illuminazione occorrerà effettuare la relativa segnalazione al numero verde 800-498616 oppure collegandosi alla pagina web dedicata del sito di Hera Luce (www.heraluce.it). | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente.