Montesilvano. Parco Giovanni e Francesca Falcone, il Comune cerca sponsor per arricchire l’arredo urbano

Le ultime dal Comune di Montesilvano | Montesilvano – 10 agosto 2017. Arricchire ulteriormente l’arredo urbano che completera’ il parco Giovanni e Francesca Falcone, pronto ormai ad aprire al pubblico. E’ questo il senso dell’avviso pubblico emanato dal Comune di Montesilvano per individuare privati che vogliano acquisire la qualifica di sponsor.«Sono diversi i commercianti – spiega l’assessore Ernesto De Vincentiis – che, coinvolti dal comitato Queen Park, presieduto da Emiliano Clivio, hanno voluto mettere le proprie risorse a disposizione per arricchire il progetto che sta cambiando volto all’intero parco Giovanni e Francesca Falcone. Nell’area, abbiamo realizzato un camminamento attrezzato, decorato come un grande tricolore proprio in onore del giudice assassinato dalla mafia. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio informativo del Comune di Montesilvano. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 15, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Seguendo lo spirito di cittadinanza attiva e di sussidiarieta’ i cittadini riuniti nel comitato e amici commercianti, grazie al regolamento sulla collaborazione tra cittadini e Amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani, hanno gia’ dato la loro disponibilita’ ad acquistare panchine, un tavolino, un gioco a molle, un’altalena, una giostra a pianale, uno scivolo e un’altalena per bambini con disabilita’. Quest’ultima e’ stata possibile grazie all’imprenditore Leo Sfamurri, titolare del Chiodo Fisso, che ha coinvolto 5 ex giocatori del Pescara Calcio. Ora estendiamo l’invito anche ad altri montesilvanesi che vogliono contribuire a rendere questo parco ancora piu’ bello, funzionale e attrezzato. Un luogo dove i bambini possano divertirsi e socializzare in sicurezza insieme alle loro famiglie. Uno spazio di aggregazione, che possa diventare punto di riferimento per l’intero quartiere. Questo progetto deve rappresentare un esempio, un caso pilota – dichiara ancora De Vincentiis – che speriamo possa essere solo il primo di una lunga serie. L’auspicio e’ che altri cittadini di buona volonta’ che hanno a cuore il bene della citta’ e gli interessi della collettivita’, si mettano in prima linea, al fianco delle Istituzioni, per curare insieme il bene comune e l’immagine della citta’, efficientare i servizi e quindi contribuire concretamente al miglioramento della qualita’ della vita per noi e per i nostri figli. Abbiamo tanti strumenti a disposizione fondati sul principio della sussidiarieta’, come appunto il regolamento per la cura e la rigenerazione dei beni comuni o quello delle sponsorizzazioni proprio perche’ oggi e’ sempre piu’ necessario per un ente pubblico poter contare sul contributo fattivo dei privati». Le proposte devono essere trasmesse entro l’8 settembre, all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email e’ protetto dagli spambots. E’ necessario abilitare JavaScript per vederlo. , o consegnate direttamente presso lo sportello ‘protocollo’ della sede comunale in Piazza Diaz.Gli sponsor gia’ coinvolti nell’iniziativa sono: Pasticceria Michetti, ristorante pizzeria Il Girasole, Conad Forum srl di Davide Ardente, Resca Immobiliare, Martina Carburanti, Agenzia Zurich di Gianluca D’Angelo, Caffetteria Italia, Impresa Atlante, Dema Service, Il Cerino, Studio Cellini, Chicco d’oro e il Chiodo Fisso. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.