Abruzzo, Consiglio regionale. ‘Fruibilita’ della cultura ai disabili sensoriali’

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 10 agosto 2017. “L’accessibilita’ a un museo o a un qualsiasi altro luogo di cultura non si misura solamente con l’assenza di barriere architettoniche. Lo riporta una nota diffusa, oggi, dal servizio stampa del Consiglio Regionale. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 16, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Un’importanza estremamente rilevante la riveste infatti il concetto di accessibilita’ percettiva che, se attuato, potrebbe permettere a migliaia di persone portatrici di disabilita’ sensoriale di godere, al pari di tutti, della ricchezza inestimabile derivante dalla fruizione di tutto cio’ che e’ cultura”. Si e’ espresso cosi’ il Consigliere regionale Leandro Bracco nel presentare la sua proposta legislativa sperimentale che si prefigge il fine di istituire in un museo che verra’ individuato dal competente dipartimento della Giunta, un percorso sensoriale ad hoc destinato alla fruizione di tutto cio’ che il museo stesso contiene e dedicato a coloro i quali si ritrovano a convivere con disabilita’ di tipo intellettivo. “Nel 2012 – spiega l’esponente di Sinistra Italiana – la Commissione europea ha auspicato la creazione di momenti culturali e creativi fruibili dalle diverse tipologie di pubblico. Le attivita’ e azioni che si intraprendono in questa direzione, dunque, possono essere rivolti non solamente alle persone con disabilita’ ma anche a quegli utenti con bisogni particolari come ad esempio i bambini e gli anziani. Diventa quindi indispensabile, come peraltro scritto nel Manifesto della Cultura accessibile a tutti – prosegue Bracco – leggere sotto l’ottica dell’accessibilita’, della fruibilita’ e della piacevolezza tutti gli anelli connessi all’esperienza culturale, in modo da formare la catena dell’accessibilita’ che deve consentire a chiunque di vivere un’esperienza culturale in modo appagante, soddisfacente e piacevole in condizioni di autonomia, comfort e sicurezza”. “Il mio progetto normativo – evidenzia il Consigliere regionale – si inserisce in questo quadro e attraverso la realizzazione di un progetto pilota che interessera’ uno dei moltissimi musei abruzzesi, vuole ottenere il risultato di rendere la cultura fruibile anche alle persone con disabilita’ sensoriali”. “La proposta di legge che ho denominato ‘Un museo per tutti’ – rileva Bracco – vuole attuare quanto sancito da entrambi i commi dell’articolo 3 della Costituzione italiana che, da un lato, stabilisce che tutti i cittadini hanno pari dignita’ sociale e, dall’altro, sancisce che e’ compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che limitando di fatto la liberta’ e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana”. “Approvando questo progetto legislativo, la Giunta presieduta da D’Alfonso, oltre a dare attuazione alla Carta costituzionale, darebbe lustro alla propria politica e risulterebbe essere all’avanguardia tra le venti Regioni italiane – conclude Leandro Bracco – riguardo la fruibilita’ della cultura a beneficio di tutti. Nessuno escluso”. In SecondaPagina su AN24. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente.