Abruzzo, Consiglio regionale. Febbo: Biblioteca De Meis ancora senza risorse

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 25 agosto 2017. “Sotto il solleone di luglio, il Presidente D’Alfonso promise un finanziamento extra, da li’ a breve, per il completamento della Biblioteca “De Meis” di Chieti, fissando cifra e data , ma a due giorni dalla scadenza promessa, nulla si e’ mosso, se non altri 2 incontri con il comitato richiedente e l’ultimo proprio oggi, in ordine di temporale. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, in giornata, dal servizio informativo del Consiglio Regionale. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 18, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Forse e’ la nuova strategia per fare melina ed arrivare al 90° minuto, per la fine mandato e vantarsi di buoni propositi, dei quali, come il Presidente D’Alfonso dovrebbe sapere, e’ lastricata la strada che porta all’inferno, in questo caso, politico”. Questo il commento del consigliere regionale di Forza Italia Mauro Febbo. “Unico atto concluso, in parte, e’ il Teatro Marrucino – continua Febbo – dopo innumerevoli e ripetute richieste formali e consigli a mezzo stampa da parte del sottoscritto. Di quella passeggiata estiva del Presidente, ci rimane solo un’altra voce da aggiungere alle numerose “manchevolezze” finanziarie che la Regione Abruzzo deve a Chieti, che non rappresentano economie aggiuntive ma normali finanziamenti dovuti. Tornando a Chieti, lo stesso D’Alfonso promette interventi con un senso di autorita’ precostituita e non di riscontrata autorevolezza, quindi supportato da documenti legali e finanziari, giuridicamente comprovanti gli impegni presi. Troppi gli impegni presi e non mantenuti, tra i quali voglio ricordare il finanziamento per il dissesto idrogeologico, come quello per Santa Maria Calvona del 2015, le risorse urgenti da stanziare per la ristrutturazione e il recupero della Casa dello Studente di Villa Frigerj e in ultimo, un altro fondamentale stanziamento, quello per il Teatro Marrucino per l’annualita’ 2017 e i fondi per il bicentenario del 2018, che dovrebbero essere programmati per tempo, visto che, quanto meno, e’ ancora l’unico Teatro Lirico d’Abruzzo”. In PrimaPagina su AN24. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente.