SPOLTORE. Contributi attività produttive per i danni da eventi calamitosi 2013-2015

Le ultime dal Comune di Spoltore | Spoltore – 01 settembre 2017. Contributi a favore di attività economiche e produttive in conseguenza degli eventi calamitori che hanno colpito l’Abruzzo nei periodi 11-12-13 novembre 2013, 1-2 dicembre 2013 e febbraio-marzo 2015 per danni occorsi alle attività economiche e produttive: le domande vanno presentate entro il 2 ottobre 2017. Con delibera del Consiglio dei Ministri del 28. Luglio 2016, pubblicata in G.U. il 6 agosto 2016, sono state definite le procedure per far fronte ai danni occorsi alle attività economiche e produttive a seguito delle calamità naturali che si sono verificate tra il 2013 e il 2015 sul territorio della Regione Abruzzo, per le quali è stato dichiarato lo stato di emergenza e completata la ricognizione dei fabbisogni. Nell’avviso vengono date indicazioni sulle modalità in base alle quali è possibile presentare le domande di contributo. MODULISTICA: Allegato A: domanda di contributo, Allegato A1: atto di notorietà del legale rappresentante dell’impresa in merito alla scheda C, ai requisiti personali e dell’azienda, ai danni occorsi all’immobili sede dell’azienda, a eventuali altri contributi o risarcimenti ottenuti, Allegato A2: perizia asseverata, Allegato A3: delega dei comproprietari dell’immobile a un comproprietario, Allegato A4: dichiarazione di rinuncia al contributo del proprietario dell’immobile, Allegato A5: rendicontazione delle spese sostenute alla data di presentazione della domanda di contributo. Possono presentare domanda per la concessione dei contributi i titolari/legali rappresentanti delle attività economiche e produttive che hanno subito danni già segnalati con le schede C nell’ambito delle attività di ricognizione dei fabbisogni di cui alle OCDPC 150/2014 e 256/2015. La domanda deve essere presentata entro il 2 Ottobre 2017 mediante posta elettronica certificata (PEC) o consegnata mano all’Ufficio protocollo del Comune (entro le ore 13.00) oppure spedita tramite raccomandata A/R, in questo ultimo caso fa fede il timbro dell’Ufficio Postale ricevente. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio stampa del Comune di Spoltore, agenzia regionale per la tutela dell’ambiente. I dettagli della nota, della quale viene qui riportato l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 12, anche mediante il sito internet del Comune di Spoltore, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa del Comune di Spoltore. In SecondaPagina su AN24.