Pronta entro giugno la nuova sede di Pescara Energia dentro l’ex ONMI

Le ultime dal Comune di Pescara | Pescara – 03 settembre 2017. Entro breve inizieranno i lavori, entro giugno diventerà operativa come sede di Pescara Energia il piano rialzato dell’edificio dell’ex ONMI di via del Circuito. Questo emerge durante la conferenza-sopralluogo di stamane con il sindaco Marco Alessandrini, il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli, l’assessore alla Protezione Civiole Gianni Teodoro, il presidente della Spa partecipata del Comune Tullio Tonelli, il progettista architetto Carlo Lufrano, i consiglieri Piero Giampietro e Maria Ida D’Antonio. “Siamo reduci dall’approvazione in Consiglio Comunale della cessione di parte del fabbricato a Pescara Energia – dice il sindaco Marco Alessandrini – Con un accordo importante e risolutivo toglieremo dal degrado un edificio che da troppi anni aspetta di trovare una nuova destinazione grazie ad un investimento da parte della nostra Spa pari a circa 900.000 euro che consentiranno di ultimare una riqualificazione in corso da anni. Il resto tornerà nella disponibilità del Comune che lo destinerà a fini pubblici. In primo luogo pensiamo che questo luogo dovrà essere la sede della Protezione Civile che ha bisogno di spazi dove strutturare gli interventi. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza Pescara Energia, essendo un ente in predissesto avremmo avuto difficoltà a trovare un finanziamento così ingente, lo facciamo attraverso la nostra partecipata, rimaniamo nel perimetro pubblico dando una risposta che ha un grande valore nel senso della riqualificazione anche di questo quartiere, dunque la marginalità sociale si combatte anche in questo modo, riqualificando e portando a termine opere importanti come questa”. "Si tratta di una storia lunga e di un recupero atteso da anni. In origine destinata all’Opera Nazionale Maternità e Infanzia, dal 1990, invece, al Comando della Polizia Municipale che l’ha utilizzata fino al 2002 – illustra il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli – Poi a causa di indispensabili lavori di risanamento strutturale e di adeguamento degli impianti tecnologici il Comando è passato nella vicina Scuola Media “Michetti. Con la cessione dunque si centrano diversi obiettivi, dare a Pescara Energia una sede funzionale e fruibile dall’utenza, ad oggi divisa in più edifici, ma anche accorpare negli altri spazi la sede del Centro Operativo Comunale, della Protezione Civile comunale e delle associazioni di protezione civile, un lavoro iniziato dall’ex vice sindaco Enzo Del Vecchio, che io ho portato avanti con forza e determinazione e che sarà ora nelle mani dell’assessore Teodoro. Mi piace precisare che questa struttura degli anni trenta ha un valore storico. Subì i bombardamenti del 1943 quando non era ancora terminata. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio stampa del Comune di Pescara. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 10, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Non a caso l’ottimo lavoro di recupero portato avanti dall’arch. Lufrano, progettista, ha incontrato il dialogo competitivo con la nostra Soprintendenza. Chi visita questi spazi, come è accaduto oggi a noi, può notare anche alcune particolarità storiche. Tre cose mi sento di svelare. La prima. È stata recuperata la parte sotterranea. Prima era riempita mancando il ferro utilizzato in guerra. Sono spazi molto ampi, dove Pescara Energia troverà spazio per gli archivi ma anche la città troverà due grandi sale riunioni. La seconda invece riguarda il terrazzo. I lavori accurati hanno reso possibile la predisposizione di pennellature fotovoltaiche, che non si percepirebbero da terra. La sede di Pescara energia potrebbe quindi avere domani questi pannelli. La terza riguarda il collaudo. È una struttura già collaudata da un punto di vista sismico e questo è dovuto proprio all’Arch. Lufrano. Quando è iniziata la ristrutturazione non c’era la normativa sismica di oggi". “E’un recupero importante – aggiunge infatti l’assessore Gianni Teodoro – alla luce del fatto che la Protezione Civile sta assumendo sempre più un’importanza forte per le emergenze che sempre di più si trova a dover gestire. E’giusto che il Centro Operativo Comunale abbia una sede adeguata che sia fruibile e messa logisticamente in una posizione strategica, siamo certi che questa sede sia la migliore, perché sarà possibile concentrare qui un lavoro diffuso durante tutto l’anno, che ci vede già attivi sui preparativi per affrontare il rigido inverno che viene preannunciato”. “Un passo avanti verso una riorganizzazione dei nostri uffici – dice il presidente della Spa Tullio Tonelli – Quando abbiamo avanzato questa proposta avevamo oltre alla competenza della pubblica illuminazione anche quella delle scuole e degli edifici pubblici, ora ci prepariamo a fare da snodo energetico a tutti e 46 i Comuni della provincia, quindi questi locali sono indispensabili. I lavori saranno serratissimi nei tempi, contiamo di vederli finiti a giugno, in modo da essere per allora operativi qui”. “Il degrado si combatte sottraendo spazi all’incuria, portando persone, servizi, socialità anche in periferia – conclude il consigliere Piero Giampietro – L’ex Onmi di via del Circuito, per anni sede del Consiglio di Quartiere e dei Vigili urbani prima di piombare nel degrado assoluto, rinascerà grazie ad un accordo fra Comune e Pescara Energia che riqualificherà e aprirà questi luoghi facendo sentire la presenza delle istituzioni ed eliminando l’elevato rischio degrado che qui si annida”. Pescara 2 settembre 2017 | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In PrimaPagina su AN24.