Abruzzo, Consiglio regionale. Incendi, interrogazione di Febbo e Sospiri

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 04 settembre 2017. “Il Presidente D’Alfonso e gli assessori vengano in Consiglio regionale per spiegare a tutti gli abruzzesi cosa non ha funzionato e soprattutto le vere concause di questi devastanti incendi che hanno danneggiato in maniera indelebile le nostre montagne, il patrimonio boschivo e intere porzioni di Parco. La Regione Abruzzo, inoltre, torni a svolgere il proprio ruolo e la propria funzione rispondendo in maniera chiara alle evidenti responsabilita’ di questo esecutivo regionale come il blocco della Misura 8.3.1 del Programma di Sviluppo Rurale e sulla mancata attuazione delle misure straordinarie, sia strutturali che finanziarie, come indicate nella missiva firmata dal presidente del Consiglio dei Ministri Gentiloni e inviata a tutti i presidenti di Regione il 13 giugno scorso.” Queste le richieste avanzate e i temi fondamentali inseriti all’interno di una interrogazione presentata questa mattina dai Consiglieri regionali di Forza Italia Mauro Febbo e Lorenzo Sospiri che sottolineano: “Non e’ possibile che in questi giorni assistiamo a continue passerelle come se tutto sia straordinariamente ed esclusivamente solo colpa di qualcun altro”. “Riteniamo e chiediamo – spiegano Febbo e Sospiri – che si convochi al piu’ presto un Consiglio regionale al fine di discutere nell’unica assise deputata a capire le gravi criticita’ e superficialita’ che vi sono state quest’estate e conoscere soprattutto quali misure questo Governo regionale intenda adottare per risanare le gravi ferite provocate al patrimonio boschivo e forestale abruzzese. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio informativo del Consiglio. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 14, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Nel frattempo su questi temi il 13 settembre sono stati convocati in Commissione Vigilanza sia l’assessore Pepe sia il Direttore Di Paolo per capire dinamiche interne alla struttura e sui ritardi di alcune Misure. Da subito abbiamo criticato l’assurda e incomprensibile intenzione di finanziare il rimboschimento come annunciato dal Presidente stesso ad incendio ancora in corso. Un annuncio fuorviante e fuori luogo,sia nei tempi sia nei modi, poiche’ alimenta solo l’avvicinarsi di organizzazioni poco raccomandabili sui nostri territori e Parchi. Inoltre vorremmo anche capire quali servizi antincendio sono stati organizzati e finanziati dalla Regione Abruzzo alla luce della lettera invita dal Governo centrale nel mese di giugno”. “È insopportabile e vergognoso vedere come su questo tema fondamentale – concludono i Consiglieri di Forza Italia – la Regione si sia limitata a rigirare i compiti e scaricare sugli Enti locali, Comuni o Province l’organizzazione dei servizi antincendio. Praticamente quest’estate abbiamo assistito all’ennesimo pasticcio e dilettantismo ad opera del Presidente D’Alfonso ormai sempre piu’ occupato a presenziare tavoli di crisi che dimostrano plasticamente come nella nostra Regione manchi completamente una politica seria di prevenzione, tutela e controllo”. In PrimaPagina su AN24. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente.