Giulianova. Il Comune si costituirà parte civile nel processo relativo all’operazione "Castrum".

Le ultime dal Comune di Giulianova | Giulianova – 04 settembre 2017. Il Comune si costituirà parte civile nel processo relativo all’operazione “Castrum”. Oggi, 4 settembre, la Giunta ha infatti autorizzato il sindaco a rilasciare la relativa procura all’avvocato Michele Del Vecchio dell’Avvocatura Civica per formalizzare la costituzione di parte civile. “Questa Amministrazione – dichiara il sindaco Francesco Mastromauro – sarà parte civile nel processo che verrà celebrato non perché qualcuno lo abbia chiesto ma in quanto è un atto dovuto giacché è parte lesa. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, oggi, dal servizio stampa del Comune di Giulianova. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 14, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Sin dall’inizio ho detto, ripetendolo più volte, che si tratta di una vicenda triste e dolorosa per la città. Aggiungendo però, sulla scorta delle dichiarazioni rilasciate dal procuratore della Repubblica, che tanto il sindaco quanto gli amministratori sono estranei a quanto accaduto. Come peraltro dimostrato dal rinvio a giudizio nel quale non compare il nome né del sottoscritto né degli assessori ma al contrario il Comune è individuato, come già sottolineato, parte lesa. E però tutti coloro che di questa vicenda hanno parlato e più spesso sparlato, prospettando responsabilità da parte nostra che non esistono e sfruttandola a fini propagandistici, forse persino con disappunto hanno dovuto prendere atto che nessun addebito ci è stato mosso. Però se ne sono guardati bene dal sottolinearlo”. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente. In SecondaPagina su AN24.