L’AQUILA: Arrestato giovane nigeriano per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a P.U.

Le ultime notizie dalle Questure | L’Aquila – 09 settembre 2017. Nella giornata di ieri personale della Squadra Volante è intervenuto, su disposizione della Sala Operativa, in via Francesco Savini, dove era in corso una lite animata tra cittadini extracomunitari, scaturita per motivi ancora da accertare. Al termine dell’intervento è stato tratto in arresto un ventottenne nigeriano, con diversi precedenti penali, per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. In particolare, la pattuglia prontamente intervenuta sul posto, dopo aver identificato tutti i presenti e sentiti i testimoni, apprendeva che all’interno dell’appartamento dove era scaturita la lite e in uso al giovane si stava svolgendo un’attività illecita legata al traffico di sostanze stupefacenti. Gli agenti, pertanto, decidevano di entrare nell’immobile per effettuare un controllo e dare riscontro alla notizia appresa, ma il giovane nigeriano da subito iniziava a manifestare un atteggiamento ostile e poco collaborativo cercando di impedire agli operanti di effettuare l’accertamento. Una volta entrati, nonostante la resistenza opposta, gli agenti della Squadra Volante hanno rinvenuto, nascosti in cucina, 214 gr. di Marijuana, debitamente separata in otto confezioni avvolte nel cellophane, già pronte per essere smistate, una bilancia di precisione, 146 gr. di semi e 500 gr. di polvere ancora da analizzare. Tutta la sostanza è stata sequestrata e messa a disposizione dell’autorità giudiziaria. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, poco fa, dal servizio informativo della Questura di L’Aquila. I dettagli della nota, della quale viene riportato l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 11, anche mediante il sito internet della Polizia di Stato, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Dell’avvenuto arresto è stata data notizia al Sostituto Procuratore di turno, il quale ha disposto di condurre il cittadino nigeriano presso la locale casa circondariale in attesa dell’udienza di convalida prevista nella mattinata odierna. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa della Polizia di Stato. In PrimaPagina su AN24.