Pescara. Indennizzi per i danni da maltempo 2013-2015, c’è tempo fino al 2 ottobre per le richieste

Le ultime dal Comune di Pescara | Pescara – 15 settembre 2017. C’è tempo fino al prossimo 2 ottobre per la domanda per essere ammessi alla concessione di contributi economici ai soggetti privati per i danni occorsi alle attività economiche e produttive ubicate nel Comune di Pescara, a seguito dell’ondata di maltempo dell’11-13 nov. e 1-2 dicembre del 2013 e nei mesi di febbraio e marzo 2015. Questo definisce l’avviso pubblico pubblicato online sul portale del Comune a cui l’assessore alla Protezione Civile invita gli interessati a rispondere entro la scadenza. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio stampa del Comune di Pescara. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 18, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. http://www.comune.pescara.it/internet/index.php?codice=119&IDbando=390 “Il Consiglio dei Ministri ha da tempo definito tutte le procedure per dare ristoro a chi ha subito danni – avverte l’assessore alla Protezione Civile Gianni Teodoro – Sono contributi a favore dei soggetti privati per le attività economiche e produttive, danneggiate dal maltempo che nel 2013 e nel 2015 ha colpito la nostra città. Il Settore di Protezione Civile sta facendo di tutto per agevolare le richieste, il termine del 2 ottobre è l’ultima chiamata, quindi l’invito a quanti non lo avessero ancora fatto è di attivarsi al più presto con la documentazione richiesta per evitare di rimanere fuori dai finanziamenti. I nostri uffici sono a disposizione per dare informazioni e aiuto, perché nessuno resti escluso da questi contributi. Hanno titolo a presentare la domanda i soggetti titolari/legali rappresentanti delle attività economiche e produttive, come definite dall’Allegato I del Reg. (UE) n. 651/2014, che hanno già segnalato i danni subiti mediante compilazione della scheda C “Ricognizione dei danni subiti dalle attività economiche e produttive”. Per avere il contributo è necessario: – essere regolarmente costituite ed iscritte al registro delle imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura competente per territorio, salvi i casi di esenzione da tale obbligo previsti dalla normativa vigente. – non trovarsi con l’azienda in stato di liquidazione o fallimento. – possedere una situazione di regolarità contributiva per quanto riguarda la correttezza nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali ed assicurativi. – rispettare le norme dell’ordinamento giuridico italiano in materia di prevenzione degli infortuni sui luoghi di lavoro e delle malattie professionali, della sicurezza sui luoghi di lavoro, dei contratti collettivi di lavoro e delle normative relative alla tutela dell’ambiente. – non rientrare tra coloro che, essendo oggetto di una richiesta di recupero degli aiuti dichiarati dalla Commissione Europea illegali o incompatibili”. Le domande dovranno essere presentate improrogabilmente entro il 2 ottobre 2017 presso il Protocollo Generale del Comune mediante consegna a mano oppure a mezzo posta con raccomandata a.r. (chiusura sportello ore 13), in alternativa tramite invio con posta elettronica certificata all’indirizzo: protocollo@pec.comune.pescara.it. Le domande pervenute oltre il suddetto termine sono irricevibili. Tutta la documentazione necessaria per la presentazione dell’istanza di contributi è scaricabile dal sito internet dell’Ente www.comune.pescara.it – banner “Protezione Civile” ed è disponibile presso gli sportelli dell’URP del Comune di Pescara. Pescara, 15 settembre 2017 | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In PrimaPagina su AN24.