Pescara. Via Misticoni, il 27 settembre l’apertura, oggi tranche finale di rifiniture e collaudo dell’ultimo tratto

Le ultime dal Comune di Pescara | Pescara – 18 settembre 2017. Si avvicina il momento dell’apertura al traffico e al transito di via Misticoni, un progetto portato avanti dall’Amministrazione al fine di avere una maggiore fluidità nella mobilità di Pescara Porta Nuova e un miglior collegamento con le infrastrutture a ciò finalizzate, come il Ponte Flaiano. Mercoledì 27 settembre alle ore 11 si procederà alla pubblica riconsegna alla città dell’arteria ultimata e attesa. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, poco fa, dal servizio stampa del Comune di Pescara. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 17, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. “Sono infatti cominciati stamani i lavori su via San Francesco per quanto riguarda via Misticoni, si sta procedendo a realizzare un cordolo che servirà a snellire la circolazione e mettere in sicurezza il passaggio pedonale per l’utenza del Tribunale e dei residenti della via – illustra il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli – Sempre stamane si è svolta la visita di collaudo del secondo tratto di competenza di Pescara 2000, il primo del tratto realizzato dal Comune era stato già eseguito, a cui ha partecipato l’ingegner Giuliano Rossi a capo del Settore Lavori Pubblici del Comune. Questo significa che entro un paio di giorni avremo la certificazione del collaudo e una volta terminati i lavori e ricevuto il via libera, la strada si potrà aprire e ciò accadrà il 27 settembre mattina. Lo faremo con una piccola cerimonia insieme a tutta la cittadinanza che in questi mesi ha aspettato pazientemente che un piccolo sogno si realizzasse, avere un’arteria alternativa a viale d’Annunzio per percorrere la città più facilmente e collegare meglio il centro e la parte nord alla zona di Porta Nuova”. Pescara, 18 settembre 2017 | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.