Raccolta Apparecchiature elettroniche, a Montesilvano il primo tavolo tecnico d’Italia promosso da Ancitel Energia & Ambiente con il Centro di coordinamento Raee

Le ultime dal Comune di Montesilvano | Montesilvano – 19 settembre 2017. Prende il via dal Comune di Montesilvano, in collaborazione con il Comune di Chieti, il progetto ‘Servizi ai Comuni 2017′, presentato a Roma nell’sede dell’Anci. Si e’ svolto questa mattina il primo degli incontri promossi da Ancitel Energia & Ambiente con il Centro di coordinamento Raee, che toccheranno 140 Comuni in tutta Italia, scelti tra i primi 200 per popolazione residente (48 nel Nord Italia, 34 nel Centro e 48 nel Sud e Isole).Nella Sala Consiliare di Palazzo di Citta’, gli assessori all’Igiene Urbana Paolo Cilli, al Commercio Manola Musa, l’assessore al Comune di Chieti Alessandro Bevilacqua, anche collaboratore Ancitel Energia & Ambiente per le tematiche ambientali e sull’economia circolare, Nicola Della Corina, referente di Formula Ambiente oltre ai referenti di Megalo’, Il Centauro, ai distributori e agli installatori di apparecchiature elettroniche del territorio, hanno incontrato Alessandra Picini ingegnere di Ancitel Energia & Ambiente.Obiettivo del tavolo tecnico, conoscere le diverse realta’ territoriali e individuare le corrette strategie di gestione e le modalita’ attraverso le quali incrementare e migliorare ulteriormente la qualita’ della raccolta dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche. «Una corretta gestione dei rifiuti differenziati – afferma l’assessore all’Igiene Urbana Paolo Cilli – necessita della sinergia e del coinvolgimento di tutti i soggetti che partecipano alla filiera. Lo riporta una nota diffusa, in giornata, dal servizio informativo del Comune di Montesilvano. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 15, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Tale incontro e’ utile non solo per formare tutti coloro che sono coinvolti in questo processo, ma anche per acquisire informazioni relative al territorio per valutare il corretto funzionamento del sistema, individuare le criticita’ ed apportare miglioramenti. Proprio per efficientare il sistema, il nostro Comune ha avviato la ricerca di un immobile nel quale apriremo un centro di raccolta e del riuso, che agevolera’ anche il lavoro di tutti coloro che devono conferire».Come spiegato dall’ingegnere Picini, le normative prevedono premialita’ ai Comuni sulla base delle quantita’ dei Raee conferiti. L’iniziativa punta a studiare, per le diverse realta’ territoriali una soluzione in grado di massimizzare la raccolta di Raee migliorando l’efficacia dei sistemi comunali di gestione di questa tipologia di rifiuti, e fornendo loro i necessari supporti informativi per poter pianificare ed ottimizzare la gestione dei Raee sul territorio.«Questa mattina – aggiunge l’assessore del Comune di Chieti, Alessandro Bevilacqua – si e’ svolto un interessante seminario formativo sulla gestione dei Raee, alla presenza della responsabile Ancitel Energia & Ambiente di Roma per migliorare, alla luce della nuova normativa, la raccolta di tale tipologia di rifiuti, e coordinare migliori azioni per la gestione delle stesse apparecchiature elettroniche, partendo dai Comuni che hanno il dovere di promuovere un’attivita’ di sensibilizzazione tra chi le vende e le ricicla». | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.